+39 0541-709073

La SUPER guida per aprire una gelateria di successo in America: tutto, ma proprio tutto, per la vendita del gelato negli Stati Uniti

Tutte le tendenze del mercato del gelato negli Stati Uniti: dal gelato proteico alla instagrammabilità delle gelaterie in America. I consigli su come aprire una gelateria in America


Il gelato in America si conferma un trend culinario

 


In America il gelato si riconferma come una delle tendenze alimentari più di successo

E sono tante le nuove aperture di gelaterie a New York e in America

Il gelato è uno dei prodotti più amati dagli americani: l'America è il secondo mercato più grande al mondo per le vendite di gelato dopo la Cina (con un consumo stimato di 2,7 miliardi di litri nel 2016) e al quarto posto come consumo medio pro capite (con 8,4 litri nel 2016), per un valore di 11,4 miliardi di dollari all’anno.

Secondo lo studio di Nielsen “Global Ingredient”, il 68% dei consumatori americani dichiara di essere disposto a pagare un prezzo premium per alimenti che non contengono ingredienti indesiderati e di prediligere alimenti più genuini: ingredienti naturali; etichette pulite prive di additivi e aromi; meno zuccheri aggiunti o alternative al latte animale (mandorla, soia, ecc); solo per citarne alcune.

E questa tendenza, valida anche per il gelato, ha spinto molti piccoli produttori a entrare nel mondo del frozen. Lo studio Nielsen rivela come siano proprio i piccoli produttori ad aver registrato la maggiore crescita di vendite rispetto alle altre categorie di gelato e come, solo nell’ultimo anno, il 40% del loro fatturato derivi proprio da gelati con etichette pulite. Come risultato si è assistito alla nascita senza precedenti di nuovi marchi innovativi di gelato nel banco freezer dei supermercati americani.


 

Tendenze del mercato del gelato in America: Il gelato proteico

Con la linea al gelato proteico il brand Halo Top è salito in vetta ai big dell’ice cream, guadagnandosi il titolo di gelato più venduto d’America: il preferito dai Millennials

Un gelato pensato per coloro che vogliono “sgarrare”, ma con consapevolezza: tra le 240 e le 360 kcal e 20-24 grammi di proteine a pinta (a partire da un costo di 5$). Secondo Time Magazine le vendite del gelato Halo Top in America nel 2017 sono aumentate del 2500%, superando Haage-Dazs e Ben & Jerry e raggiungendo traguardi eccezionali: hanno superato i 300 milioni di dollari accaparrandosi il 5% del mercato americano del gelato in 5 anni. Incredibile!


 

Tendenze del mercato del gelato in America: Il gelato salutistico "che fa bene"

Gelato proteico

Gelati light, gelati senza zucchero, gelati ipocalorici.. Questa tipologia di gelato si rivolge non solo a chi vuole rimanere in forma, ma anche alle persone diabetiche o con problemi di peso

“Il gelato che fa bene” è adesso un trend che sta trainando il mercato della grande distribuzione in America e per il quale i consumatori americani sono disposti a pagare un prezzo premium.

Un altro esempio sono i gelati ipocalorici: una risposta del mercato per vincere le preoccupazioni dei consumatori americani in merito allo zucchero nelle diete.

Detti anche light o dietetici, questi gelati rientrano nella categoria a basso contenuto calorico, la cui formulazione si basa sulla riduzione dei grassi e la sostituzione del saccarosio (zucchero), con dolcificanti come fruttosio e altri tipi di zuccheri a basso indice glicemico, come ad esempio l’aspartame o lo splenda.


 

Tendenze del mercato del gelato in America: Il gelato senza allergeni e il gelato senza lattosio

Le vendite di gelato in America non stanno aumentando molto. Piuttosto si stanno spostando da una categoria all'altra: una vera rivluzione di gusto che favorisce il gelato italiano

Altro grande trend delle vendite di gelato in America sono i gelati "allergen free" e/o per intolleranti al lattosio.

Le varietà “senza latte animale” hanno registrato la maggiore crescita di vendite rispetto a qualsiasi altra sottocategoria (+ 49% rispetto all’anno precedente) e ciò è dovuto al fatto che sempre più persone al mondo soffrono di intolleranze alimentari: negli Stati Uniti sono circa 15 milioni di persone a soffrirne, compresi 5,9 milioni di bambini sotto i 18 anni: circa un bambino su tredici.

In America alcuni brand utilizzano anche il bollino “Big 8 friendly” (gli 8 principali allergeni riconosciuti in America dalla FDA). Via libera dunque ai gelati naturali in America, senza aromi artificiali, coloranti o conservanti, dairy free, gluten free, vegani, e non OGM.


 

Tendenze del mercato del gelato in America: Il gelato organico

Crescono le vendite di gelato organico in AmericaLe vendite di gelato organico in America: una crescita trainata dai cambiamenti dei modelli di consumo alimentare tra i Millenials americani

E proprio riguardo quest’ultima categoria si riscontra un altro importante fenomeno in America: la crescente attenzione per l’alimentazione organica, che ha determinato ciò che in gergo viene definito Bio-Boom. In America le vendite di prodotti non geneticamente modificati sono cresciute di 3 miliardi di dollari nel 2016 (più 16% rispetto all’anno prima).

Le aziende hanno preso nota del trend di mercato e modificato prontamente le loro tecniche produttive. I consumatori sono estremamente attenti al contenuto esposto sul packaging, alla ricerca di quelle parole e icone sinonimo di etica e salute, dalle “all natural” o “organic” alle etichette pulite, per non subire il senso di colpa di non essere buoni cittadini del mondo.

Obbligatoria, dunque, la scritta “fair trade” (commercio equo), banditi OGM e ormoni della crescita, ma anche i grassi idrogenati; gli emulsionanti; i preparati industriali; gli aromi chimici; coloranti e gli additivi di ogni genere; così come i fertilizzanti sintetici e i pesticidi usati nella coltivazione di qualsiasi ingrediente.


 

Il successo del gelato italiano in America: un'occasione unica per aprire una gelateria di successo in America

Il gelato italiano esce vincitore dal cambiamento dei gusti alimentari in America

In questo contesto si inserisce perfettamente il gelato italiano, che sta diventando un simbolo del Made in Italy quasi al pari di pizza e pasta.

Una specialità italiana che si distingue dall’ice cream a partire dal nome, ma soprattutto nella ricetta: un gelato artigianale la cui qualità è imparagonabile rispetto al classico ice cream americano e in grado di adattarsi perfettamente ai nuovi trend.

In generale nell’ice cream c’è il 50% di aria e il 30% di panna o burro. Nel gelato, invece, l’aria non supera il 10% rendendo il gusto è più intenso, e la parte grassa non supera il 7% risultando meno calorico (a fronte del 25% di grasso dell’ice cream).

Una pallina di gelato ha solo 100 calorie, la metà rispetto all’ice cream. Per non parlare della freschezza del prodotto artigianale che è al 100% naturale e quindi sano. Il gelato con il metodo italiano talvolta vanta ben il 65% di grassi in meno rispetto ad alcune categorie di ice cream americano che rientrano nei prodotti premium (anche a livello di costo).

Altro valore aggiunto per il gelato italiano è la sua lunga tradizione. In America sono ancora tanti i brand di successo che fanno leva sulla fiducia del consumatore verso la storia e la presenza del brand sul mercato; sulla qualità e il gusto dell’arte gelatiera tramandata di generazione in generazione. Essendo l’americano un popolo giovane, la storia di un prodotto che persiste nel tempo, legato al valore dell’uomo, del lavoro e del successo ha un grande impatto.


 

Tutte le nicchie emergenti del gelato in America

La rivoluzione dei gusti alimentari del consumatore americano ha dato vita ad una serie di tendenze anche per ciò che riguarda il consumo e le vendite di gelato in America

Elenchiamo alcuni tipologie di gelato che rivolgendosi ad altri segmenti di mercato hanno riscosso grande successo in America.


 

Le gelaterie ed Instagram: un'altra chiave del successo del gelato in America è legata alla "instagrammabilità" della gelateria

Instagram diventa un elemento da tenere in considerazione nell'arredo di una gelateria in America

Instagrammabilità per le gelaterie in America
 

Per non parlare della tendenza "instagrammabile", ovvero dell’importanza della cura dell’estetica della gelateria in relazione ai social, in questo caso Instagram.

Secondo il New York Time, il gelato è il soggetto ideale per i momenti instagrammabili alla ricerca della viralità. Basta controllare alcuni hashtag tra i più noti:

A dominare la scena delle gelaterie su Instagram in America, ancora una volta, l’estetica e la fantasia asiatiche. Da non sottovalutare l’utilizzo di nomi di gelato originali e gusti inconsueti (sesamo nero, matcha, pasta di fagioli rossi, gusti floreali, speziati, ecc) per stuzzicare i clienti e cercare la viralità della rete.


 

In America le vendite di gelato non sono più stagionali e il gelato in America si mangia tutto l'anno

La vendita di gelato in America non è più relegata solo all'estate. Un altro fattore di successo per chi sta pensando di aprire una gelateria in America

Un'altra tendenze riguarda i cambiamenti delle abitudini alimentari degli americani rispetto al gelato è che il suo consumo non si limita all’estate ma viene acquistato durante tutto l’anno: gli analisti di settore la definiscono ormai una “referenza” anti-ciclica, buona per ogni stagione: la vendita di gelato in America continua tutto l'anno...

Articoli correlati

L'impatto COVID genera cambiamenti nei consumi negli Stati Uniti. Ora gli snak richiesti sono bio, salutari e arricchiti di ingredienti naturali
22 September 2020

Impatto Covid sulle abitudini alimentari in America. Snack: un mix di sapore e salute

L’aumento delle vendite di snack sani negli USA ha incoraggiato le aziende a creare prodotti alternativi a base vegetale