+39 0541-709073


Apre a New York il primo Whole Foods dedicato SOLO alle vendite online

Come cambiano le dinamiche della distribuzione e dei modelli di acquisto in America: dopo le dark kitchen nascono i dark store per la consegna di prodotti alimentari da ordinare online

 

Grocery Store Online nuovo trend negli Stati Uniti


Quali sono le evoluzioni del grocery online in America in tempi Covid? La convergenza tra ecommerce e negozi tradizionali continua

Whole Foods, la catena di supermercati di proprietà Amazon, apre il suo primo negozio permanente a New York per lo shopping online di generi alimentari

Non ci sono né insalate né caffè nel nuovissimo Whole Foods Market aperto a Brooklyn e non è ammesso il pubblico. La nuova sede si configura come un centro logistico destinato a soddisfare la domanda di generi alimentari per la consegna a domicilio dei membri Amazon Prime dell'area. Da una parte cresce la domanda del cibo a domicilio da parte dei consumatori americani, che sono stati educati dal modello Amazon che consegna a casa in pochissimo tempo i prodotti ordinati online. Dall’altra lo shopping online di generi alimentari è schizzato alle stelle in tempi Covid, così come l'uso di Instacart, la piattaforma utilizzata per fare la spesa alimentare online con consegna a casa, che mette in contatto chi vuole acquistare prodotti online dai supermercati e i “personal shopper”, persone che fanno la spesa per conto del cliente e la consegnano a domicilio. A partire dall’inizio della pandemia sono moltissimi i consumatori americani che cercano di evitare di recarsi nei negozi fisici ove possibile, dando vita a nuove abitudini d’acquisto, tra cui la spesa su richiesta per la consegna e il ritiro sul marciapiede di generi alimentari.

"Il progetto pilota di Amazon, che contribuirà a soddisfare la domanda di food delivery di generi alimentari cresciuta durante il Covid-19, era già in programma prima dello scoppio della pandemia", ha dichiarato in un'intervista Nicole Wescoe, presidente di Whole Foods per l'area nord-est America. "Abbiamo iniziato a lavorare su questo progetto più di un anno fa, vedendolo come un'opportunità per Amazon e Whole Foods Market di unirsi e creare un nuovo modello per il futuro del grocery online", ha affermato la Wescoe. Il nuovo negozio di Brooklyn è diverso dai negozi temporanei online che Whole Foods aveva creato convertendo alcune sedi dei negozi fisici in grocery esclusivi per gli acquisti online (quattro dei sei negozi sono stati riconvertiti in supermercati tradizionali). L'azienda ha concesso a Usa Today di dare un’occhiata dietro le quinte del nuovo negozio di Brooklyn che si presenta con lunghi corridoi, un frigorifero refrigerato per prodotti freschi e un grande congelatore. A differenza dei negozi tradizionali, non ci sarà un reparto di cibi pronti e non ci sarà un'opzione di ritiro per i clienti. "Gli ordini verranno consegnati con i corrieri di Amazon" ha dichiarato la Wescoe.

Lancio del primo supermercato intelligente a Los Angeles

La scorsa settimana, Amazon ha lanciato il suo primo supermercato Amazon Fresh nel quartiere di Woodland Hills a Los Angeles, con un carrello della spesa che scannerizza gli articoli depositati al suo interno e consente il checkout immediato e stazioni Alexa in tutto il negozio a cui puoi porre domande.
 

È possibile che Whole Foods crei altri negozi solo per consegnare i prodotti alimentari da acquistare online?
 

"Continuiamo a valutare nuovi servizi per incrementare le consegne a domicilio di generi alimentari", ha dichiato la Wescoe. "La grocery online non è una moda passeggera. Le persone amano avere più opzioni disponibili e questa è una di quelle che amano davvero".