+39 0541-709073

Google Express, il servizio di consegna a domicilio del gigante del Web, lancia la consegna di prodotti alimentari freschi

Il servizio si pone in diretta concorrenza con il servizio Amazon Fresh 

Lo scorso 8 Settembre 2015, attraverso la voce del suo General Manager Brian Elliott, Google ha annunciato l’ingresso nel mercato del delivery fresh food. Il servizio verrà lanciato entro la fine dell’anno a San Francisco e in un’altra città in America, il cui nome è ancora sconosciuto al pubblico.

In previsone di ciò,  sono state recentemente intraprese alcune trattative di partnership con aziende che si occupano di consegne di prodotti alimentari on-demand, anche se non è totalmente chiaro quanto questi colloqui abbiano avuto un ruolo chiave nella decisione di entrare nel mercato alimentare di consegne a domicilio.

Google Express consegnerà grazie ai suoi partner già esistenti nel mercato della vendita al dettaglio di generi alimentari nel Sud America, compresi Costco, Whole Foods, Nob Hill Foods, Smart & Finali e Target.
 
Attualmente, Google Express, nato come servizio di shopping con consegna in giornata, facilita i contatti tra clienti e i loro negozi preferiti, con l’obiettivo di raggiungere circa 25 milioni di persone in tutto il midwest degli Stati Uniti.

Nei suoi nuovi mercati -Indiana, Iowa, Michigan, Ohio, Wisconsin e Illinois - il modello si basa principalmente sulla vendita al dettaglio e sulla distribuzione di prodotti provenienti da aziende  partner.

Google Express Quando il servizio fu lanciato inizialmente, il modello di consegna fu testato utilizzando i magazzini presenti nella San Francisco Bay Area, ma i risultati traballanti hanno spinto l’azienda leader del web a chiuderli verso l’inizio di quest’estate.
 

Tuttavia, questo modello di business, ha fatto la felicità di molti commercianti locali, permettendo loro di essere raggiunti da un numero maggiore di clienti, inducendo Google Express ad ampliare la sua offerta, e permettere ai propri clienti di mettere a disposizione un maggior numero di prodotti, compresi i generi alimentari.
 

Con quest’ultima mossa, Google entrerà in competizione diretta con Amazon Fresh, il noto servizio di  consegna di generi alimentari freschi e non, tra cui anche frutta e verdura, in un mercato in cui sono presenti anche alcune start-up. Le conseguenze non tarderanno ad arrivare, con alcuni rumors che indicano la volontà di  Amazon di abbassare ulteriormente i propri costi di consegna nel servizio Fresh, in modo da fidelizzare partner e consumatori. 

Articoli correlati

FDA Amazon
17 January 2021

Ecommerce specialità alimentari USA: un'abitudine di acquisto che continuerà anche dopo la pandemia

Vendere prodotti alimentari in America attraverso un Negozio su Amazon: serve la registrazione FDA e un FDA Agent