+39 0541-709073

Le specialità alimentari negli Stati Uniti: "naturale", "locale" e "sostenibile" guideranno la crescita del mercato americano del food nei prossimi tre anni

Negli Stati Uniti le specialità alimentari stanno aumentando la loro presenza all’interno della dieta dei consumatori

La vendita delle specialità in America ha visto una crescita del 19.2% raggiungendo il 14.9% dello share del mercato totale americano. Le specialità alimentari vendono molto negli Stati Uniti, arrivando a totalizzare $109 miliardi di vendite nel 2014. Tutti i principali segmenti del cibo e delle bevande sono cresciuti dal 2012 al 2014 a tassi a due cifre.  

Secondo una ricerca della National Association for Specialty Food Trade, tre quarti (76%) degli adulti americani ama parlare delle nuove prelibatezze o di alimenti interessanti; il 70% si considera ben informato su tutto ciò che riguarda il cibo e il 53% guarda regolarmente programmi di cucina.
specialità locali.jpg
Il 19,5% della popolazione degli Stati Uniti d’America si può considerare una “buona forchetta”, una fascia della popolazione caratterizzata da un forte interesse per la prova di nuovi cibi, una preferenza per i prodotti gourmet e alimenti naturali/biologici e un desiderio di ingredienti freschi e presentazioni di alto livello. In particolare, focalizzando l’attenzione sulle specialità alimentari, in America i consumatori sono più propensi ad acquistare alimenti completamente naturali (63%), organici (57%), di provenienza locale (48%), a basso impatto ambientale (35%) e artigianali (27%).
 
Il 94% dei produttori di specialità alimentari offre prodotti naturali che rappresentano più di 2/3 delle vendite totali. L’offerta del gluten-free rimane un punto importante: il 55% dei produttori si sta muovendo nella ricerca di un’offerta più innovativa. Un altro segmento di specialità alimentari negli Stati Uniti d'America da tenere sott’occhio è dato dal cibo preconfezionato e facile da preparare. I prodotti locali e completamente naturali continuano ad attrarre i consumatori americani.

 

Tendenze consumo specialità Stati Uniti
Nella top 10 delle categorie di specialità alimentari più vendute negli Stati Uniti rientrano:

  1. Formaggi e alternative ai latticini
  2. Caffè, sostituti del caffè e cacao
  3. Carni, Pollame e pesce freschi e surgelati
  4. Patatine, Pretzels e Snack
  5. Pane e prodotti da forno
  6. Caramelle e snack impacchettati individualmente
  7. Condimenti, Salse e Marinature
  8. Primi piatti e secondi piatti surgelati
  9. Yogurt
  10. Frutta secca e Verdura


Negli Stati Uniti il mercato delle specialità alimentari è cresciuto quasi dieci volte di più rispetto al mercato totale dei prodotti alimentari e delle bevande nel biennio considerato

In generale il formaggio e le alternative ai latticini hanno rappresentato la categoria maggiore in termini di dimensioni anche se terz’ultima in ordine di performance, probabilmente a causa dell’aumento nella competizione da parte dei produttori di latticini del mercato di massa che stanno espandendo la loro selezione di prodotti.


Le unità vendute di specialità alimentari sono aumentate del 13.6% dal 2012. Il prodotto più di tendenza negli Stati Uniti è rappresentato dagli snack dolci e salati, principalmente legato a due segmenti: patatine, pretzels e snack (in crescita del 18.7%) e caramelle e snack impacchettati individualmente (in crescita del 22%).

Le tendenze alimentari orientate verso cibi naturali e sostenibili e la preferenza per la cucina Italiana rappresentano un’ottima opportunità per entrare nel mercato alimentare statunitense per le aziende italiane. 

Articoli correlati

L'impatto COVID genera cambiamenti nei consumi negli Stati Uniti. Ora gli snak richiesti sono bio, salutari e arricchiti di ingredienti naturali
22 September 2020

Impatto Covid sulle abitudini alimentari in America. Snack: un mix di sapore e salute

L’aumento delle vendite di snack sani negli USA ha incoraggiato le aziende a creare prodotti alternativi a base vegetale