+39 0541-709073

In forte aumento il consumo e la vendita di cioccolato in America

Gli Stati Uniti sono il paese in cui si vende più cioccolato al mondo. Crescono le vendite e il consumo di cioccolato artigianale



Esportare e vendere cioccolato negli USA

 

La vendita di cioccolato negli Stati Uniti ha raggiunto 22.8 miliardi di dollari nel 2018, quasi il 18% del totale delle vendite al dettaglio mondiali

La tendenza dei consumi di cioccolato negli USA si sta spostando verso la categoria Premium

Esiste molto spazio per l'aumento della vendita di cioccolato negli Stati Uniti

Se è vero infatti che le vendite totali di cioccolato in America sono alte, è anche vero che se l’America volesse raggiungere il consumo di cioccolato pro-capite dei cugini europei, ad esempio gli Irlandesi, primi in classifica, dovrebbe raddoppiare il consumo di cioccolato procapite: fino a 11.2 kg a persona all'anno.

Il risultato dell’analisi condotta dall’Associazione Nazionale Confezionatori Statunitensi (NCA) sui dati ottenuti dallo US Economic Census mette in evidenza che circa il 13% della produzione mondiale annua di cacao (ossia più di 500,000 tonnellate), vengono usate per produrre cioccolato da esportare e vendere in America.

Il Sole24ore conferma che la vendita di cioccolato del mercato statunitense sta vivendo un periodo incredibilmente florido, che ha provocato un innalzamento istantaneo del “butter ratio” (il moltiplicatore che usano i macinatori di cacao per determinare il prezzo finale del suo derivato) riportandolo sui livelli pre-crisi 2008.


 

La vendita di cioccolato in America e le scelte del consumatore consapevole

A questo trend di crescita delle vendite di cioccolato negli Stati Uniti, si affianca una tendenza che sta prendendo piede da qualche anno a questa parte, ossia la ricerca e l’apprezzamento di cioccolato prodotto in maniera artigianale e che sia più sano.

Proprio la salute sembra essere al centro del rinnovato interesse del mercato americano per il cioccolato, come conferma il successo della campagna di lancio di una nuova linea di snack al cioccolato ipocalorici della Nestle in America, definita dalla portavoce Tricia Bowles come uno dei più grandi successi degli ultimi 20 anni nella sua divisione.

Altre grandi corporation come Unilever e Hershey condividono il cambio di rotta di Nestlè e continuano a far crescere i loro profitti grazie alle vendite di cioccolato. Euromonitor, agenzia londinese di ricerche sociodemografiche specializzata sugli Stati Uniti, evidenzia che le tonnellate vendute di cioccolato a basso contenuto di grassi vendute, sono in costante aumento.

Le previsioni di vendita per il mercato del cioccolato in America nel breve termine sono molto promettenti: i consumi potrebbero aumentare fino a 7.4 milioni di tonnellate all’anno (un aumento del 2% quindi) ma in termini di valore, le cifre potrebbero lasciare a bocca aperta, con una crescita del +6.2% fino a 117 miliardi di dollari.

Sarà questo il motivo che ha spinto il venture capitalist BBX Capital Corporation ad investire milioni di dollari nell'acquisizione di due giganti nel settore della produzione e confezionamento di cioccolato come Williams & Bennett Oreo; Cookies, Bavarian Pretzels, Nutter Butter Cookies, Marshmallows, Graham Crackers e Hoffman's Chocolate.

Articoli correlati

Screenshot_-_25_04_2014_07.08.jpg
09 July 2014

Esportare prodotti italiani negli Stati Uniti: Pura delizia esporta la cioccolata italiana in America

L’offerta di prodotti alimentari italiani negli Stati Uniti d’America si allarga con l’esportazione di cioccolata di alta qualità da parte dello storico produttore Pura delizia.