+39 0541-709073

Vendere su Amazon negli Stati Uniti: il primo passo per introdurre nuovi prodotti sul mercato americano

Perché le aziende americane ed europee stanno catturando una quota crescente di mercato su Amazon Stati Uniti

Le aziende cinesi possono vendere su Amazon negli Stati Uniti dal 2012. Il catalogo prodotti cinese è stato una fonte di potere per Amazon US perché ha permesso all’e-commerce di vendere qualunque tipo di prodotti a prezzi molto bassi diventando un punto di riferimento per i consumatori americani. Tra 2014 e 2015 i venditori cinesi su Amazon USA sono triplicati, nel 2017 rappresentavano il 35% dei venditori internazionali e il 48% alla fine del 2020: significa che un Amazon store su due era cinese.

Allo stesso tempo, accettare venditori cinesi ha reso Amazon US meno affidabile in termini di tutela dei consumatori: per gestire con successo un e-commerce negli Stati Uniti è importante proteggere i consumatori da prodotti pericolosi o scadenti e dalle recensioni false, cosa che Amazon non ha sempre fatto mettendo a rischio il proprio vantaggio competitivo sul mercato americano.

Negli ultimi anni la percentuale di prodotti venduti negli USA tramite Amazon da aziende cinesi è scesa al 42%, un pò perché la piattaforma ha bandito i venditori inaffidabili, un pò per il timore delle aziende cinesi di essere espulse dalla piattaforma. I venditori Amazon con aziende basate negli Stati Uniti stanno invece incrementando i volumi di vendita e questa inversione di trend suggerisce che ci sarà molto più spazio per le aziende italiane che vogliono introdurre i propri prodotti sul mercato americano via Amazon.

I vantaggi di avere un negozio su Amazon US

Oggi si può vendere sul mercato USA con Amazon senza avere una società in America, senza aprire un conto corrente americano e senza vivere negli Stati Uniti. Dei 2,4 milioni di venditori Amazon sparsi per il mondo, l’83% vende sul mercato americano e la metà di questi lo fa senza trovarsi fisicamente negli USA. Vale comunque la pena aprire una società statunitense in un'ottica di espansione e di percezione da parte dei consumatori americani.

Perché Amazon US? Perché è il sito di e-commerce più grande al mondo e perché la vendita su Amazon permette di raggiungere milioni di consumatori americani con un clic. Vediamo quali sono i vantaggi di aprire un negozio su Amazon negli Stati Uniti:

In futuro la maggior parte della spesa dei consumatori americani avverrà online: Vendere su Amazon rappresenta uno dei migliori modi per entrare sul mercato USA

Oggi che la concorrenza cinese si sta indebolendo, la vendita su Amazon US rappresenta uno dei migliori modi per entrare sul mercato USA. Sia che si decida di aprire una società negli Stati Uniti o che si venda dall’Italia senza avere una sede in America, le opportunità di creare un’attività di e-commerce in America redditizia si stanno moltiplicando. Ciò che conta è dare al consumatore americano tutto ciò che serve per instaurare un rapporto di fiducia: rapporto qualità-prezzovalore aggiunto e, soprattutto, trasparenza.

Articoli correlati

Aprire un Amazon Store negli USA
06 July 2022

Circa il 50% delle vendite online negli Stati Uniti origina da Amazon

Amazon è la piattaforma di e-commerce leader per la vendita online di prodotti negli Stati Uniti. È il modo più veloce per fare conoscere il vostro prodotto in America

vedi
Servizi di Logistica per gli Stati Uniti
Servizi per l'export

Servizi di Logistica per gli Stati Uniti

ExportUSA offre tutti i servizi di logistica per gli Stati Uniti. Abbiamo un magazzino in Ohio che mettiamo a disposizione dei nostri clienti

vedi
I servizi di ExportUSA per gli USA
29 September 2019

Quali sono le commissioni che applica Amazon per vendere in America?

Quanto costa vendere su Amazon America con l'account Amazon Seller PRO? Tutte le spese per gestire un negozio Amazon negli USA

vedi
Perché conviene vendere online sul mercato americano
17 March 2022

Ecommerce negli USA: l'online vale il 20% delle vendite al dettaglio totali

Dieci anni fa l’e-commerce valeva l’8% degli acquisti totali, oggi le vendite online rappresentano quasi il 20% della spesa dei consumatori americani

vedi