Nella pratica di visto E2 va dimostrato che l'investitore è nella posizione di sviluppare e dirigere la sua società


In tutti i casi di richiesta di visto E2 è necessario che i richiedenti il visto dimostrino di possedere almeno il 50% della società attraverso la quale si realizza l'investimento



Abbiamo liberamente tradotto ed adattato il testo del FAM per renderlo il più possibile accessibile e utile per tutti coloro che stanno pensando di investire in America e di chiedere un visto E2. A volte abbiamo anche aggiunto dei nostri comenti mentre altre volte abbiamo rimosso delle parti che secondo noi non erano così centrali per l'illustrazione della procedura di richiesta del visto. Per leggere il FAM nella sua versione integrale rimandiamo alla pagina web:

Foreign Affairs Manual - https://fam.state.gov 



Il requisito del controllo sula società


In questa pagina:
------

  • Nella pratica di visto E2 va dimostrato che l'investitore è nella posizione di sviluppare e dirigere la sua società.

9 FAM 402.9-6(F) Applicant is in a Position to Develop and Direct the Enterprise  

Serve dimostrare che il richiedente il visto E2 attraverso la proprietà o con altri mezzi, sia in grado di sviluppare e dirigere le attività di impresa. I requisiti necessari sono influenzati dal tipo di attività che si andrà a intraprendere.



Il requisito delle quote di partecipazione nella società americana attraverso cui si realizza l'investimento

In teoria l'investimento paritetico [50/50] in una joint venture o in una partnership consente di raggiungere la quota di partecipazione necessaria per la richiesta del visto se sia la joint venture e il partner mantengono il controllo totale dei diritti e delle responsabilità

Questo accordo è spesso chiamato "Controllo negativo". Avendo le due parti possesso di pari responsabilità, ciascuna ha la capacità di prendere decisioni vincolanti per l'altra parte. Il Dipartimento di Stato ha tuttavia determinato che una partnership paritaria tra più di due partner non darebbe a nessuna delle parti il controllo basato sulla proprietà, in quanto l’elemento di controllo sarebbe troppo remoto anche sotto il concetto del controllo negativo.

Consigliamo quindi di avere almeno il 51% di partecipazione azionaria nel caso in cui il resto delle azioni è di proprietà di un cittadino americano, di uno US Resident Alien, oppure di un cittadino di un paese che non figura nella lista dei paesi inclusi nella Treaty County.  



Ulteriori condizioni, necessarie per la richiesta del visto da investitore, legate al controllo della società

Per visto E2 il proprietario della società deve dimostrare la gestione e la direzione della società

Nei casi in cui un unico proprietario o un socio di maggioranza desideri entrare negli Stati Uniti come "investitore" o inviare del personale negli Stati Uniti come suo/a diretto dipendente o impiegato dell’azienda americana, il proprietario deve dimostrare che il/la dipendente sia in grado di gestire l’azienda.

Allo stesso modo, se una società italiana possiede almeno il 50 % di un'impresa statunitense e desidera che un suo/a dipendente entri negli Stati Uniti come impiegato della società madre o come dipendente della società americana, la società italiana deve dimostrare di essere in controllo delle attività di sviluppo e direzione della società statunitense.



L’individuo in possesso del visto E2 deve essere a libro paga dalla società americana

Nel caso in cui le quote siano troppe diffuse per consentire a un individuo o a un’azienda di dimostrare la capacità di dirigere e sviluppare l'impresa americana, coloro che hanno la stessa nazionalità del paese contraente devono:

  • (1) Dimostrare che insieme possiedono il 50% delle quote dell’azienda americana;
  • (2) Dimostrare che almeno collettivamente hanno l’abilità di sviluppare e dirigere la società americana.

Qualora i requisiti sopracitati non venissero rispettati, il proprietario potrebbe non qualificarsi per la richiesta del visto E2, e di conseguenza neanche il suo diretto dipendente. Piuttosto, tutti i richiedenti del visto E2 devono dimostrare di essere impiegati dell’azienda americana e che viaggiano verso gli Stati Uniti per adempiere ai compiti che spetterebbero ai loro capi, supervisori o dipendenti qualificati.



Controllo della società americana da parte del management

Come già indicato, una joint venture o una partnership paritaria che coinvolga due parti, potrebbe costituire una situazione di controllo ai fini dell'E2. Tuttavia, le moderne pratiche commerciali introducono costantemente nuove strutture aziendali. Pertanto, è difficile elencare tutte le strutture che si qualificano a richiedere un visto E2. Se un investitore (individuo o azienda) ha il controllo manageriale del business, i requisiti possono considerarsi rispettati. Il proprietario dovrà dimostrare il fatto che l'investitore sta sviluppando e dirigendo il business.



Link ai riferimenti contenuti nel Foreign Affairs Manual per i concetti esposti in questa sezione del sito dedicata alla procedure operative del visto da investitore per gli USA:

------

  • Il caso "Walsh/Pollard" - Commento di una decisione della corte di Appello dell'Immigration americana che ha segnato una svolta nelle procedure di revisione dei visti E2. 
    9 FAM 402.9-6(G) The Walsh/Pollard Case