Nuove tabelle nutrizionali per i prodotti alimentari da importare negli Stati Uniti

Etichette e tabelle nutrizionali per gli Stati Uniti

17/06/2018

Tabelle nutrizionali per l'America: L'FDA ha chiarito la definizione delle fibre naturali che possono essere considerate "dietary fibers" nelle nuove tabelle nutrizionali dei prodotti alimentari destinati all'importazione negli Stati Uniti

Le fibre naturali e gli zuccheri aggiuntivi ["added sugars"] sono le due novità delle nuove etichette per l'America che avevano fatto sorgere dubbi interpretativi


Finalmente la FDA emana una definizione completa per le dietary fibers da apporre nella tabella nutrizionale.

Prima di pubblicare la nuova definizione di "fibra alimentare", i produttori potevano dichiarare qualsiasi carboidrato non digeribile come fibra alimentare sulle etichette dei "Nutrition Facts", anche quei carboidrati non digeribili che non avevano necessariamente un effetto fisiologico benefico.

Con la nuova normativa FDA in vigore dal Luglio 2018, la regola finale sull'etichetta dei valori nutrizionali definisce "fibra alimentare" come:

  • Carboidrati solubili e insolubili non digeribili (con 3 o più unità monomeriche) e lignina che esistono in natura e che si trovano come tali nel loro stato naturale nelle piante; e
  • Carboidrati non digeribili isolati o sintetici (con 3 o più unità monomeriche) per i quali la FDA ha individuato specifici effetti benefici per la salute umana.



All'interno della normativa, la FDA elenca gli effetti benefici sulla salute umana che ritiene di principale importanza ai fini della inclusione o meno nella definizione di "dietary fiber":

  • Abbassare i livelli di glucosio e colesterolo nel sangue;
  • Abbassare la pressione sanguigna;
  • Aiuto delle funzioni intestinali;
  • Aumento dell'assorbimento di minerali nel tratto intestinale;
  • Riduzione dell'assorbimento di calorie (ad esempio, a causa della fibra che promuove una sensazione di sazietà).





FDA definizione di dietary fiberIn pratica la FDA divide le fibre naturali in due grandi famiglie:

  • Le fibre naturali che esistono in natura nelle piante e che sono usate nel loro stato naturale nella preparazione dei prodotti alimentari da porre in vendita negli Stati Uniti;
  • E le dietary fiber di tipo sintetico.



La FDA identifica nominativamente le fibre sintetiche che sono per il momento solo sette:

  • Fibra solubile di Betaglucani
  • Buccia di psillio
  • Cellulosa
  • Gomma di Guar
  • Pectina
  • Gomma di semi di carrube
  • Idrossipropilmetilcellulosa


14 Giugno 2018 - Tabelle NUtrizionali per l'America: FDA aggiunge otto nuove "non-digestible carbohydrates (NDCs) fibres" alla lista di fibre dietetiche originarie:

Queste le otto nuove sostanze che possono essere incluse in tabella nutrizionale tra le fibre dietetiche [dietary fibres] secondo la FDA:

  • fibre vegetali misti vegetali (una vasta categoria che comprende fibre come la fibra di canna da zucchero e fibra di mela, tra molte altre),
  • arabinoxilano,
  • alginato,
  • inulina e fruttani del tipo inulina,
  • amido ad alto contenuto di amilosioamilosio,
  • galattooligosaccaride,
  • polidestrosio,
  • maltodestrina / destrina resistenti.

Le aziende i cui carboidrati non digeribili non soddisfano la definizione normativa di "fibra alimentare"  emanata dalla FDA in questo momento possono dichiarare quei carboidrati non digeribili negli alimenti inserendoli tra i carboidrati totali all'interno della tabella nutrizionale per l'America.



Nelle parole della FDA stessa troviamo le ragioni che concorrono ad identificare un elemento come fibra dietetica

"
Frutta, verdura e prodotti a base di fibre contenenti fibre, in particolare fibre solubili, possono ridurre il rischio di malattia coronarica e possono aiutare a ridurre i livelli di colesterolo.

Alcune fibre alimentari possono anche aumentare l'assorbimento del calcio nel tratto intestinale, migliorare la lassità o ridurre l'apporto calorico.

Dopo che i produttori aggiorneranno le loro etichette, i consumatori saranno in grado di fidarsi del fatto che, se un'etichetta alimentare afferma che un prodotto contiene fibre alimentari, la fonte di tale fibra è scientificamente dimostrata avere un effetto benefico sulla salute.
"


« indietro ]