L'ecommerce del lusso sbarca su Amazon

08/10/2020

Parte dagli Stati Uniti l’ultima sfida per i brand di lusso: gli esclusivi Luxury Store di Amazon, ma solo per pochi clienti selezionati

L’esordio degli Amazon Luxury Store è “mobile-first”: una sezione esclusiva per brand di moda e accessori di lusso raggiungibile solo dall’app di Amazon, solo per clienti Prime selezionati e solo per il mercato degli Stati Uniti


Ecommerce di lusso è il nuovo segmento di mercato a cui punta Amazon





Amazon USA lancia una nuova esperienza: vere e proprie boutique virtuali del lusso a cui si può accedere solo da mobile

Ora i clienti Prime di Amazon potranno acquistare le loro griffe tramite l’app di Amazon dotata delle tecnologie più avanzate: questa è la nuova rivoluzione del Luxury E-commerce in America

Saranno i brand, e non Amazon, ad allestire i propri negozi, che potranno personalizzare selezionando i capi e decidendo i prezzi. Amazon, dal canto suo, penserà alla logistica e attuerà un sistema di selezione all’ingresso consentendo solo a clienti Prime prescelti di acquistare le grandi il Luxury Ecommerce sbarca su Amazon solo negli Stati Unitifirme nella sezione Luxury Store, disponibile solo su mobile e al momento solo per il mercato degli Stati Uniti. Tra le novità della boutique virtuale di Amazon il restyling dell’iconico logo che per l’occasione diventa dorato, e una nuova funzionalità: la vista interattiva a 360 gradi (“View in 360”) per provare gli accessori e gli abiti nelle taglie disponibili, guardandoli da diverse prospettive o direttamente indossati dalle modelle con misure del corpo e carnagioni più simili a quelle di chi desidera acquistare. Il primo luxury store su Amazon è di Oscar de La Renta, che ha promosso la collaborazione dando accesso anticipato a una nicchia di utenti alla nuova collezione F/W 2020. Ma sono molti, i brand che lo seguiranno a breve.

Amazon non è stato il primo marketplace a inglobare boutique e aziende di lusso. Già nel 2017 Alibaba aveva lanciato la sezione “Luxury Pavillion” sulla sua piattaforma Tmall, per attirare marchi di fascia alta e agganciare una fascia più ampia di clienti. Un’iniziativa che si è rivelata vincente: oggi questa piattaforma conta 180 brand, tra cui Chanel, Valentino e Burberry e l'ultima new entry Montblanc. Il successo di Luxury Pavilion ha aiutato Tmall ad accedere al mercato del retail del lusso, acquisendo più di 100.000 acquirenti, con una media di spesa di oltre $159.000 a persona nel suo primo anno di lancio.

Avere una piattaforma dedicata ai marchi di lusso aiuterebbe il colosso dell’ecommerce ad agganciare anche quei brand che vogliono dissociarsi dal segmento della moda commerciale e/o di bassa gamma, che include articoli scontati percepiti come migliore offerta (il famoso “deal”) e talvolta prodotti contraffatti che spesso sfuggono al controllo di Amazon (motivo per cui Nike era uscito dalla piattaforma). Se Luxury Store avrà successo, Amazon potrebbe implementare una strategia di vendita con una piattaforma simile anche per i rivenditori non di lusso che desiderano avere un maggior controllo sul proprio “negozio virtuale”, il che potrebbe contribuire a una ulteriore crescita dei brand di moda su Amazon.





Entrare nel segmento dell’alta moda per Amazon significa aumentare la sua leadership globale nella vendita al dettaglio

• Amazon intende sfruttare l’opportunità della nuova ondata di shopping online inserendo anche beni di lusso sulla sua piattaforma. La crescita dell'e-commerce negli Stati Uniti ha subito un incremento del 44,4% nel secondo trimestre rispetto all’esercizio precedente, poiché i consumatori hanno aumentato i loro acquisti online a causa delle chiusure obbligatorie dei negozi causate dalla pandemia, e questa tendenza è destinata a crescere.

• La nuova strategia di vendita dei Luxury Shop punta all’esclusività e a nuove esperienze Ecommerce del lusso si sposta su Amazon in Americad’acquisto attraverso tecnologie più avanzate e realtà aumenta, per incentivare gli utenti ad acquistare una gamma più ampia di prodotti online, come i beni di lusso, e intercettando quei consumatori che preferiscono non andare ancora in negozio per questioni igienico-sanitarie. Questo trend potrebbe aiutare Amazon a realizzare vendite che sono tradizionalmente destinate ai negozi fisici.

• Amazon vuole accrescere il suo impero cercando di penetrare il mercato dell’alta moda. L’ obiettivo è quello di sfruttare il suo vantaggio competitivo come principale rivenditore di moda di tutti gli Stati Uniti, per estendere la sua impronta anche nel segmento del lusso. In un momento storico che vede l’e-commerce crescere a ritmo incalzante, Amazon non vuole perdersi la fetta del mercato del lusso, i cui beni dai prezzi più alti rispetto a quelli standard, gli permetterebbero di fare un ulteriore balzo in avanti in termini di volumi di vendite.


« indietro ]