08/01/2020

La Vendita dei beni di lusso negli Stati Uniti

vendita beni di lusso Stati Uniti

Il mercato dei beni di lusso in America

Gli Stati Uniti rappresentano il secondo più grande bacino di consumo al mondo per il lusso dopo la Cina. 




beni di lusso Stati Uniti



Il mercato di lusso negli USA rappresenta un punto di riferimento per i brand internazionali, che qui trovano terreno fertile per sviluppare il proprio business grazie anche all’arrivo dei Millennials, ai tassi di disoccupazione in calo e ai redditi in aumento.


Sono tanti i marchi europei che mirano a crescere nel mercato nordamericano, conquistandone delle nicchie o accelerandone l’espansione. Si tratta tuttavia di un mercato estremamente maturo, dove a fare la differenza è la strategia di marketing adottata, che qui regna sovrano e la capacità di soddisfare le aspettative dei clienti, molto elevate.


“La maturità che i clienti dimostrano nelle loro ricerche è particolarmente notevole negli Stati Uniti”, ha dichiarato Alain Bernard, presidente e AD del gruppo Richemont per l’America del Nord, in un’intervista pubblicata su Global Retail News. Non c'è spazio per l'improvvisazione: in questo paese più di ogni altro è necessario offrire percorsi di acquisto sempre più orientati all’esperienza per portare i clienti in negozio.


Per ciò che riguarda le vendite del lusso in USA, infatti, ad oggi il Paese mantiene saldo il timone del settore e sono diverse le ragioni per cui è lecito pensare che sarà così ancora a lungo. La ripresa dalla crisi economica globale del 2007 è evidente, dati alla mano gli Stati Uniti stanno mostrando segnali evidenti di ascesa, in anticipo rispetto a tutti gli altri.


Grazie anche ai massicci tagli fiscali, soprattutto per le imprese, all'aumento delle spese e agli sforzi di deregolamentazione, la crescita del Pil statunitense si è avvicinata al 3% nel 2018 (dall’1,9% del quarto trimestre del 2016). Il tasso di disoccupazione, pari al 3,6%, non è mai stato così basso in cinquant'anni, la crescita dei salari è rimasta al 3% annuo da ottobre 2018 (nel momento in cui i salari o i redditi aumentano le persone tendono ad aumentare i loro consumi per i beni o i servizi di lusso anziché per quelli di base). Se i redditi/salari aumentano ulteriormente, i consumi quindi le vendite di beni di lusso in USA tenderanno ad aumentare ancora.



Gli Stati Uniti sono il più grande mercato per le vendite del lusso

Un contesto economico positivo negli Stati Uniti ha contribuito a incrementare il reddito disponibile e la spesa complessiva nel lusso da parte dei consumatori locali

Entrando nel merito del mercato del lusso negli Stati Uniti, questi si confermano leader di crescita negli acquisti: secondo le stime di Bain & Company, nota società di consulenza manageriale, in America è attesa un'espansione del +2-4% a cambi costanti, grazie a un incremento dei consumi domestici, soprattutto nel canale retail a prezzo pieno.


Il consumo negli Stati Uniti è stato favorito da una solida fiducia da parte dei consumatori locali e, con un mercato complessivo di 84 miliardi di euro, le Americhe rimangono un'area centrale per i beni di lusso per la persona. 


Il reddito medio disponibile corretto pro capite è pari a USD 45 284 annui ed è notevolmente superiore alla media OCSE, pari a USD 33 604. Circa un quinto delle famiglie americane, il 19%, è considerato parte della upper class (reddito medio di $ 187.872).


Infine, i numeri sul fronte del turismo contribuiscono positivamente allo stato di salute dei prodotti di lusso negli Stati Uniti. Il numero di turisti in America è in costante aumento, e si calcola che da qui al 2022 esso sia destinato a crescere di più del 20%.


ARTICOLI CORRELATI

La vendita di gioielleria online negli USA


« indietro ]