+39 0541-709073

Una startup specializzata in nutrizione vegetale e focalizzata sul mercato USA raccoglie finanziamenti per $ 10 milioni 

Direct –to-consumer: per vendere online negli USA è necessario costruire un marchio forte, non basta avere un buon prodotto. Il caso di successo Kencho 

Kencko reinventa il modo  di consumare frutta e verdura: un pratico frullato istantaneo fornisce due porzioni giornaliere  

Kencko, un marchio direct-to-consumer specializzato nella produzione di frullati istantanei, ha raccolto $ 10 milioni in finanziamenti di serie A. Next View Ventures, Riverside Ventures, Silas Capital, Cheyenne Ventures, Shilling Capital, Indico Capital, Mission Point, Gather Ventures e Nextblue Ventures sono tra gli investitori (vecchi e nuovi) che hanno partecipato al round. Con questa operazione, il capitale totale di Kencko ammonta ora a circa $ 13,5 milioni. La startup portoghese, fondata nel 2016, con sede a New York, ma il cui centro produttivo è a Lisbona, dopo soli tre anni di attività si era già aggiudicata un seed-founding di $ 3,4 milioni. All’epoca, nel 2019, l’azienda proponeva una gamma di sei diversi mix di frutta e verdura ed era pronta al lancio di nuovi prodotti sul mercato USA. L'innovativa startup è riuscita a ritagliarsi la sua nicchia di mercato in un affollato mercato globale come quello della salute e del benessere, che si stima dovrebbe raggiungere i 7 miliardi entro il 2030. Anche altre società stanno attirando capitali di rischio, come la startup neozelandese Athletic Greens, che ha creato AG1, una bevanda in polvere progettata per completare la nutrizione giornaliera, che Martedì scorso ha raccolto 115 milioni di investimenti portando la sua valutazione pre-money a 1,2 miliardi.  

Kencko propone nuove soluzioni a base di ortofrutta biologica per rendere più accessibili frutta e verdura ai consumatori americani 

Diversi anni fa mi è stata diagnosticata una gastrite acuta e sono riuscito a guarire grazie a una dieta quotidiana ricca di frutta e verdura - afferma Tomás Froes, co-fondatore e CEO di Kencko. - Da questo episodio ho realizzato la difficoltà di adottare un'alimentazione di qualità nella nostra vita moderna sempre frenetica. Kencko nasce proprio per rispondere a questa esigenza e aiutare sempre più persone ad aumentare l'assunzione giornaliera di frutta e verdura.  

Kencko, che in giapponese significa salute, utilizza la tecnologia liofilizzata per trasformare in polvere frutta e verdura fresche e biologiche, conservandone tutti i principi nutritivi con un processo simile a quello utilizzato dalla NASA per lo sviluppo del cibo destinato agli astronauti. Il prodotto ottenuto sotto la guida di un gruppo di lavoro composto da nutrizionisti, biologi e fisiologi, è in grado di conservare vitamine, minerali e proteine, che solitamente vanno perse nel succo pressato. Ogni bustina ne contiene 20 grammi e fornisce gli stessi benefici nutrizionali di due porzioni giornaliere di frutta e verdura. Basta aggiungere acqua o latte alla polvere e agitare per 60 secondi per una rapida sferzata di energia.     

L’offerta di Kencko si compone di una gamma di 14 diverse combinazioni formulate da un mix di frutta, verdura, semi e superfood e una linea di caramelle gommose con 4 gusti disponibili (in grado di fornire una, anziché due porzioni giornaliere di frutta e verdura). L'universo cromatico dei packaging nasce dagli ingredienti che compongono ogni gusto, i quali sono rigorosamente organici, non OGM, privi di glutine e allergeni, e senza sostanze chimiche o coloranti e zuccheri aggiunti. Frutta e verdure provengono da tutto il mondo. L’acquisto dei prodotti Kencko avviene sotto forma di abbonamento online con tre pacchetti disponibili da 20, 30 o 60 smoothies. Le consegne in tutto il territorio degli Stati Uniti sono assicurate in 24/48 ore. 

Sviluppo sostenibile: oggi i vantaggi per il pianeta sono anche per le aziende. Le nuove generazioni in America scelgono i brand che sposano una causa ambientalista

Con la liofilizzazione degli alimenti subito dopo il raccolto, l'azienda offre una soluzione che riduce gli sprechi alimentari rispetto al consumo di prodotti freschi. Secondo un’inchiesta del Guardian ogni anno il 50% della produzione ortofrutticola USA viene scartata per il solo fatto di non soddisfare requisiti estetici e finisce in discarica, contribuendo alle emissioni di gas serra. Catturando tutti i nutrienti dei prodotti freschi in un prodotto stabile a scaffale, Kencko mette in standby frutta e verdura fino al momento dell’effettivo consumo, consentendo la massima nutrizione e il minimo spreco. L’azienda ha dichiarato vendite in America per oltre 10 milioni di frullati liofilizzati nel 2021, evitando lo spreco di circa 660 tonnellate di prodotti freschi. Per compensare le emissioni derivanti dalla spedizione dei prodotti, inoltre, vengono realizzati packaging compostabili a base vegetale. Entro l’anno, l'azienda prevede di essere totalmente carbon-neutral.  

Dopo soli tre anni di vendite sul mercato Americano, la startup è cresciuta a un ritmo di oltre il 500% ogni anno, ha dichiarato Froes. Alla fine dell'anno, l'azienda contava oltre 360.000 abbonamenti, con un incremento del 173% rispetto al 2020. Froes prevede di impiegare i nuovi fondi per ridimensionare e ottimizzare la catena di approvvigionamento di Kencko a favore della produzione interna. L'azienda ha appena superato i 100 dipendenti e prevede di raddoppiare la squadra nei prossimi 12 mesi. Intende inoltre espandere l'attività in nuove categorie di prodotto.  

Grazie a questa iniezione di capitale, siamo pronti a fornire ai nostri clienti più momenti Kencko, offrendo un'alimentazione facile durante tutto l’arco della giornata - ha aggiunto Froes. È in arrivo nel mese di febbraio il lancio di un nuovo prodotto: un pasto pronto da scaldare in ciotola. - Continueremo a lavorare per convertire sempre più consumatori ad abitudini più sane, grazie a una maggiore assunzione quotidiana di frutta e verdura. Abbiamo una gamma di nuovi interessanti prodotti che lanceremo presto sul mercato e stiamo pianificando di espanderci nel retail brick and mortar il prossimo anno. 

Costruire un marchio di alimenti biologici per il mercato degli Stati Uniti  

Kencko, oltre a introdurre negli Stati Uniti un nuovo formato estremamente pratico per facilitare le sane abitudini alimentari, ha attuato strategie di marketing ad hoc per fidelizzare i suoi futuri clienti già dal primo lancio sul mercato americano. I suoi frullati, caramelle e (prossimamente) anche pasti, buoni e nutrienti, sono venduti online con un piano di abbonamento flessibile. Ormai da diversi anni in America, in tanti settori e non solo nel food & beverage, è stata sperimentata con ampi ritorni economici la formula degli abbonamenti online, che in automatico replica in modo esponenziale gli acquisti di ciò che il cliente si è impegnato ad acquistare a scadenza, fino a quando non sarà lui stesso a dire basta. Ovviamente l’abbonamento è conveniente anche per il cliente per due motivi: il prezzo favorevole e la tranquillità di ricevere tutto senza doversene occupare in tempi brevi e con spedizione gratuita.  

L’offerta è veloce, facile e personalizzabile. Per cavalcare il trend di vendita delle bevande funzionali, ora molto in voga in America, vengono proposte combinazioni studiate a seconda delle proprietà nutritive di frutta e verdura per favorire specifiche funzioni fisiche o cognitive. Ecco allora il frullato rosso per la salute della pelle e rinforzare il sistema immunitario, quello viola antinfiammatorio, o quello verde per aumentare la concetrazione mentale, e così tanti altri. Viene inoltre offerto un servizio di supporto per cambiare e mantenere le nuove abitudini alimentari: un diet coach online dedicato, e gratuito, che per 60 giorni segue il cliente in un programma personalizzato. 

Articoli correlati

Strategie di lancio del brand per vendere negli Stati Uniti
15 November 2021

Il pop-up store interattivo del Museum of Ice Cream a New York

Aprire un pop-up store tematico a New York è la chiave per attrarre e fidelizzare i consumatori americani. Il ruolo di Instagram

vedi
Servizi di messa a norma FDA
09 June 2019

I 7 passi per cominciare ad esportare prodotti alimentari in America

Esportare negli Stati Uniti senza problemi: ExportUSA offre TUTTI i servizi necessari per mettere a norma con la FDA i prodotti e le specialità alimentari per l'importazione e la vendita negli Stati Uniti d'America

vedi
Branding
Servizi per l'export

Branding

Servizi di Branding per il mercato americano: ExportUSA adatta, o {ri} adatta il vostro prodotto e lo prepara per il mercato americano

vedi