+39 0541-709073

ExportUsa fornisce consulenza alle aziende italiane che vogliono esportare prodotti alimentari in America

vendere prodotti per celiaci negli Stati Uniti


Un recente rapporto pubblicato negli Usa evidenzia come la vendita di prodotti alimentari senza glutine (gluten-free), esplosa in questi anni, raggiungerà i $2.34 miliardi nel 2019 (+140% rispetto) al 2014.

In questo processo di crescita, vinceranno coloro che sapranno aggiungere ai loro prodotti (e alle confezioni) un componente di valore supplementare, che possa differenziarli dalla concorrenza.
Questi componenti "vincenti" hanno a che fare principalmente con la salute, la naturalità, la forma fisica ed il benessere.

E' così che anche piccole e medie imprese potranno con successo contrastare le grandi aziende del settore, occupando una remunerativa fetta di mercato.

Negli Stati Uniti solo il 6% della popolazione è ciliaca e deve ricorrere a diete specifiche.

Il mercato alimentare dedicato ai celiachi si sta quindi espandendo verso quei milioni di consumatori che si ritengono sensibili al glutine o che preferiscono assumere alimenti gluten-free percependone un maggior valore in termini di benefici sulla salute.
Secondo la ricerca, il 25% degli intervistati, non affetti da celiachia, ha sostenuto di preferire i prodotti senza la proteina del glutine in quanto, generalmente, più salutari e il 19% perchè favoriscono il controllo del peso.

La Food and Drug Administration (FDA) ha stabilito precisi standard per la compilazione delle etichette dei prodotti gluten-free, per aiutare i consumatori ad identificare quelli realmente idonei alla propria dieta.


I passi da compiere per essere in regola con le etichette sui prodotti alimentari senza glutine

Per prima cosa le imprese devono registrarsi presso la FDA, ricercare un referente sul territorio USA e registrare l’etichettatura obbligatoria.

Si consiglia di verificare se i prodotti oggetto dell’esportazione siano soggetti a determinati adempimenti specifici.

Per alcuni prodotti è obbligatorio essere in regola con gli standard qualitativi di produzione; da alcuni anni le autorità statunitensi procedono ad ispezioni presso i siti produttivi e laddove questi standard non vengano rispettati si può arrivare alla revoca dell’autorizzazione a esportare negli Usa.

Altre informazioni per certificazione FDA ed esportazione di alimentari negli Stati Uniti

Articoli correlati

Messa a norma FDA
Servizi per l'export

Messa a norma FDA

ExportUSA esegue tutti i servizi di messa a norma FDA. Curiamo la compliance di prodotti alimentari, cosmetici, dispositivi medici, e integratori alimentari