Seminario dedicato all'export dell'olio extra vergine di oliva negli Stati Uniti

12/03/2019

Arriva a Palmi, dal 20 al 23 maggio, il Concorso Oleario Internazionale EVO - IOOC 2019

È giunto alla sua quarta edizione, il prestigioso contest EVO IOOC riservato all'olio extra vergine di oliva e ai condimenti a base di olio EVO (aromatizzati)


Cresce il mercato dell'olio extra vergine di oliva negli Stati Uniti



Fin dalla sua prima edizione EVO IOOC – EVO International Olive Oil Contest è stato inserito tra i primi cinque più prestigiosi concorsi internazionali dedicati all’olio extravergine di oliva, nonché il primo in Italia

Lo ha decretato la WREVOO (World Ranking Extra Virgin Olive Oil), che stila annualmente la classifica mondiale di olio extravergine di oliva, occupandosi al contempo della promozione dei migliori EVO a livello globale

Affermarsi al contest EVO IOOC garantisce ben 9 punti validi per il ranking mondiale (solo altre tre gare offrono la medesima assegnazione, su un totale di oltre trenta concorsi). Nelle precedenti edizioni hanno partecipato al concorso oltre 500 produttori da tutto il mondo e 20 giudici internazionali. Dallo scorso anno la competizione è stata ampliata con una apposita sezione riservata esclusivamente ai “Condimenti a base di olio extravergine di oliva”, introdotta per  andare incontro alle richieste dei mercati internazionali: sono gli oli aromatizzati, in particolar modo, ad aver conquistato le preferenze dei consumatori mondiali.

La quarta edizione dell’EVO International Olive Oil Contest quest'anno si sposterà in Calabria e sarà ospitata dalla città di Palmi, dal 20 al 23 maggio, con premiazione il 1° giugno. Per la prima volta vedrà anche la partecipazione di Lucio Miranda, Presidente di ExportUsa, che in qualità di relatore curerà il seminario dedicato alla commercializzazione dell’olio negli Stati Uniti, inclusi gli aspetti di compliance con la FDA.

Il sito ufficiale del Concorso Oleario EVA / IOCC 2019

Come esportare olio di oliva extravergine negli USA: i numeri del mercato americano e i consigli di ExportUSA



Negli ultimi anni, aumentano le esportazioni e la vendita di olio di oliva extravergine negli Stati Uniti

Fondamentale packaging di design per le bottiglie di olio per conquistare i Millennials in America

Millenial e Generazione Z, in primis, guidano le scelte alimentari americane verso una dieta sana e un’alta qualità del cibo. Senza dimenticare che l’America è il primo importatore mondiale di olio d' oliva con quasi 317 mila tonnellate, delle quali il 52% è rappresentato da extravergine.

Olio di oliva della California



L’Italia è il primo paese di export di olio di oliva in bottiglia negli USA

A cui seguono Spagna, Grecia, Tunisia e Turchia; mentre il mercato dello sfuso è guidato dalla Spagna, seguita da Tunisia, Argentina, Turchia e Cile

Ma a questo segmento di mercato si sono aggiunti anche concorrenti americani, soprattutto in California, che stanno trovando una buona risposta da parte dei consumatori. A favorire i coltivatori di olive americani sono stati i prezzi competitivi dei loro prodotti, a fronte di un’impennata dei prezzi degli oli spagnoli e italiani, causata da una produzione ridotta dalle infestazioni di insetti e funghi dannosi per gli ulivi. Se tra il 2012 e il 2017 il volume delle vendite al dettaglio degli oli negli Stati Uniti è rimasto stabile, segnando un +0,73%; si è invece evidenziato un incremento dell’export dell’olio d’oliva, con un +4,19%. Per quanto riguarda il valore delle vendite nel mercato degli oli commestibili, tra il 2012 e il 2017, è stata registrata una crescita pari al +7,23%. Olio di oliva in testa, che ha osservato un aumento del 24,34%, di cui l’11,47% solo tra il 2016 e il 2017. Oggi, per riuscire a mantenere ed aumentare le proprie quote di mercato, i produttori italiani devono necessariamente seguire due vie: da una parte stare al passo con i gusti e i bisogni dei consumatori americani, e dall’altra valorizzare in misura crescente l’identità e la territorialità del proprio olio.



L’incontro dedicato al mercato oleario negli Stati Uniti affronterà sia il cambiamento del mercato americano, che le relative opportunità per i produttori europei

A seguire il titolo del seminario

L’export di Olio EVO per i piccoli produttori italiani
• sei pronto per esportare?
• come scegliere i mercati
• come avviare la relazione e vendere a importatori, distributori e negozi

Relatore: Dott. Lucio Miranda
Presidente di ExportUsa New York Corp

La sezione dei seminari è riservata esclusivamente ai produttori iscritti al contest. A conclusione dei lavori seguirà la consueta Cerimonia di Premiazione.

Qui di seguito il programma completo 

Prodotti olivicoli e agricoltura biologica
• Produzione
• Etichettatura
• Controlli 

Relatore: Avv. Omar Cesana
Food & Beverage Lawyer 
Senior Associate, Mondini Rusconi Studio Legale
Mondini-Rusconi Studio Legale, fondato nel 1969 lo Studio Legale offre una gamma completa di servizi legali alle imprese prevalentemente nei settori dell’intrapresa e della creatività italiana, con un Team di diritto alimentare.  


Neurovendita e Neuroscienza: come catturare il consumatore
• Teoria delle emozioni
• La neurosemantica: come il cervello reagisce alle proposte di vendita 
• Le parole con valenza suggestiva
• Le mappe cognitive
• La postura e la prossemica efficaci nella vendita

Relatore: Dr.ssa Simona Colombo
Consulente, progettista e formatrice per grandi e piccole aziende, si occupa in particolare della costruzione e personalizzazione di progetti nell’area della formazione e della comunicazione interna ed esterna.  


Olio EVO: autenticità e origine tra tutela legale e nuove tecnologie
• Olio EVO: denominazione, confezione, designazione d’origine
• DOP IGP: disciplina, made in Italy e Italian Sounding
• Nuove tecnologie per la certificazione d’origine 
• Anticontraffazione e utilizzo dell’evidenza tecnico-scientifica

Relatore: Avv. Giorgio Rusconi
Food & Beverage Lawyer
Partner, Mondini Rusconi Studio Legale
Dott.ssa Giovanna Lampis
Agronomo – StarEcotronics s.r.l.    


I marchi nel mondo oleario. Le ragioni per tutelarli e gli errori da non commettere

Relatore: Dr.ssa Alessandra Tedesco
Responsabile Marchi dello Studio Barzanò & Zanardo Intellectual Property Barzanò & Zanardo è dal 1878 al servizio della Proprietà Industriale. Società leader di settore, offre una consulenza completa, tecnica e giuridica, in materia di marchi, brevetti, design, nomi a dominio, diritto d’autore e brand protection ad aziende di ogni genere e dimensione.

« indietro ]