+39 0541-709073

Nuove norme FDA sugli allergeni per esportare prodotti alimentari negli Stati Uniti

Sono in arrivo nuove misure per garantire la sicurezza dei prodotti alimentari o integratori da importare negli Stati Uniti

La Food and Drug Administration ha annunciato una revisione delle linee guida per la valutazione degli allergeni alimentari secondari contenuti in prodotti alimentari e integratori alimentari destinati alla vendita negli Stati Uniti. Nella bozza del documento, FDA delinea l’approccio per valutare il livello di rischio degli allergeni diversi dagli otto principali, che possono causare reazioni gravi come l’anafilassi. Attualmente, gli allergeni alimentari considerati importanti per la salute pubblica devono essere indicati sull’etichetta in una sezione dedicata: si tratta di latte, uova, pesce, crostacei, frutta a guscio, grano, arachidi e soia.

A partire dal 1 gennaio 2023 le norme FDA sull’etichettatura subiranno una modifica importante in termini di salute pubblica poiché diventerà obbligatorio segnalare in etichetta anche il sesamo. Tuttavia, i nove allergeni alimentari principali sono responsabili solo di una parte delle allergie negli Stati Uniti, che sono dovute ad almeno altre 160 sostanze: si può dunque dire che le nuove linee guida fanno parte degli sforzi di FDA per valutare la pericolosità degli allergeni non elencati, così da aiutare i produttori del settore alimentare a tutelare la salute dei consumatori americani.

Sicurezza dei prodotti alimentari e degli integratori destinati al mercato USA

Quali sono gli allergeni alimentari più pericolosi per la salute dei consumatori americani: Le nuove linee guida di FDA

Nel documento, la Food and Drug Administration descrive il processo che l’agenzia seguirà quando le verrà chiesto di valutare l’importanza per la salute pubblica di un allergene alimentare non elencato nella Food Labeling Guide. In particolare, FDA prenderà in considerazione gli allergeni che provocano allergie mediate dagli anticorpi delle immunoglobine E (Ig-E), le più gravi. Per quanto riguarda altre situazioni di rischio, la valutazione avverrà caso per caso. L’obiettivo è di costruire un corpus accurato di informazioni sulle reazioni allergiche vissute dai consumatori degli Stati Uniti.

Da specificare che queste linee guida riguardano solo sostanze per le quali vi sono evidenze di reazioni allergiche dopo l’ingestione dell’alimento, sia negli USA che all’estero, mentre sono escluse le sostanze che in futuro potrebbero rivelarsi dei nuovi allergeni.

A questo link sono presenti le indicazioni su come richiedere la valutazione di allergeni all’interno di un integratore o prodotto alimentare destinato alla vendita negli Stati Uniti: https://www.fda.gov/regulatory-information/search-fda-guidance-documents/draft-guidance-fda-staff-and-stakeholders-evaluating-public-health-importance-food-allergens-other

Articoli correlati

Preparazione tabelle valori nutrizionali USA
15 March 2021

Messa a norma FDA

ExportUSA offre TUTTO il servizio completo di revisione delle etichette e di preparazione delle tabelle dei valori nutrizionali a norma con la FDA. Co...

vedi
Registrazione FDA per esportare negli Stati Uniti
15 March 2021

Ogni due anni serve rinnovare la registrazione FDA

Ogni due anni la registrazione FDA scade. Per il rinnovo della registrazione FDA ora serve anche chiedere il numero DUNS

vedi
Norme FDA per esportare e vendere prodotti alimentari negli Stati Uniti
28 March 2022

Compliance FDA e comportamento di acquisto dei consumatori americani

Al giorno d'oggi le etichette nutrizionali contano davvero: ecco perché la messa a norma FDA dei prodotti alimentari per gli Stati Uniti diventa sempre più importante

vedi
Importare specialità alimentari negli Stati Uniti
15 March 2021

Gli Import Permit USDA

Per alcuni tipi di prodotti alimentari serve fare richiesta del permesso di importazione [Import Permit, gestiti da USDA - US Department of Agricolture]

vedi