+39 0541-709073

Dottoressa Bosio, com'è questa esperienza alla fiera del design NyNow di New York?


I risultati sono molto positivi.
Abbiamo raccolto in tre giorni di fiera più di 70 contatti di potenziali clienti interessati ai nostri prodotti, dei quali un terzo si sono trasformati in ordini, per cui il tasso di conversione è stato altissimo.
Partecipare ad una fiera in America è un'esperienza indispensabile per chi si occupa di produzione e vendita di articoli di design nel settore della casa, regalo e arredamento.

Perchè avete scelto ExportUsa, come partner per l'organizzazione della fiera?

Qui si tratta di investire in un mercato enorme: bisogna farlo con le persone giuste per non rischiare di vanificare le risorse e gli investimenti, per cui è opportuno rivolgersi ad una società di servizi presente sul territorio e in grado di seguire tutti gli aspetti organizzativi, burocratici e supportare con suggerimenti e indicazioni di marketing territoriale.


Quali altri benefici avete ottenuto dalla partecipazione a NyNow?

Per noi fare una fiera sul mercato americano o a New York nello specifico è stato anche un ottimo modo per aprirci anche in altri mercati oltre che a quello americano.
Qui abbiamo trovato distributori, agenti, persone interessate al nostro prodotto che ci introdurranno anche in altri mercati come Canada, Australia, Giappone.


Che differenze ha riscontrato tra il consumatore americano e quello italiano?

La differenza principale tra il consumatore americano e quello italiano è sicuramente la sua apertura mentale perché gli americani sono disposti ad ascoltarti e ad investire su di te e sui tuoi prodotti.
Nel giro di poco siamo riusciti ad entrare nei maggiori musei americani e con questi ad allargarci in tutto il territorio.


Quale è stato il prodotto che ha più attirato l'attenzione in questa fiera?

Uno dei nostri prodotti più apprezzati è una lampada che si può collegare tramite una porta USB e toccandola all’interno aumenta e diminuisce l’intensità luminosa.
E’ un prodotto che è piaciuto moltissimo perché unisce la tradizionalità della carta alle nuove tecnologie.


In conclusione, quali suggerimenti vuole dare a chi vuole entrare nel mercato nordamericano, magari partecipando ad una fiera come quella per l'arredamento, casa e regalo?

Se decidete di affrontare il mercato americano non fatelo in maniera superficiale, affidatevi a dei professionisti, a delle strutture che vi possono garantire dei magazzini, delle persone che rispondono per voi al telefono e risolvere tutti i problemi che ci possono essere.
Una società consolidata, con dei casi di successo alle spalle e referenze, dotata di personale qualificato e in grado di coprire tutte le esigenze: dall'apertura di un conto corrente alla registrazione di un marchio, apertura di società, ricerca agenti e venditori, magazzini e logistica, senza dimenticare la conoscenza approfondita del web, nel caso soprattutto di e-commerce, che negli Stati Uniti presenta delle peculiarità che vanno considerate e afforntate in modo specifico.
 

Articoli correlati

Boom di abbonamenti di arredo di design in America
28 August 2020

Generazione Millennial: negli Stati Uniti è boom di servizi di noleggio arredo di design

Trend arredo USA: da ufficio domestico improvvisato a spazio di design con un abbonamento mensile