+39 0541-709073

App, smartphone e mobile hanno cambiato il nostro modo di viaggiare 

Grazie agli smartphone, possiamo trovare velocemente e facilmente le cose intorno a noi. Rivolgerci ai nostri smartphone quando abbiamo bisogno di qualcosa, che sia una parola, un prezzo migliore, una stanza di hotel, l’ora, è diventato un riflesso 

Il comportamento del consumatore sta cambiando grazie agli smartphone che sono sempre al suo fianco, proprio perché ora è in grado di raccogliere informazioni più velocemente: vogliamo che le cose siano quelle giuste e le vogliamo subito. In questi momenti, i consumatori non cercano solo informazioni, ma prendono decisioni. Allo stesso tempo, c’è meno pianificazione nel processo decisionale. 

Quando Booking.com, il sito di riferimento per ogni viaggiatore, ha cominciato a vedere dei grandi cambiamenti nel mobile e nel modo di interagire con esso, ha dovuto pensare a come soddisfare determinati bisogni dei consumatori. 

Il target di Booking.com è chiunque viaggi e oggi chi vuole viaggiare si rivolge al mobile.

Con gli smartphone le persone tendono a fare prenotazioni molto più last minute di quanto facessero prima.

Booking.com ha analizzato questo comportamento chiamandolo Last Minute ShoppingBehavior:

Per questo motivo, se un'azienda vuole crescere, deve investire su questa generazione che ha fatto di internet il suo principale punto di riferimento. 

Anche i social network hanno un ruolo chiave nella decisione di quale nuova meta visitare e di dove andare per la prima volta, soprattutto tra i 18 e i 34 anni si è più ispirati da ciò che si vede sui social. 

Queste tendenze possono trovare applicazione anche al tuo business

Se hai un business, piccolo o grande che sia, ed un e-commerce, l’implicazione è chiara: devi saper essere presente in questi momenti. Questo significa avere una forte presenza su internet ed essere consistenti e costanti, mandando messaggi rilevanti e utili e costruendo una solida user experience.  

In questi “I-want-to-go-moments”, sii presente e vai incontro alle esigenze dei consumatori, ad esempio essendo segnato sulle mappe! Quando stai sviluppando la tua strategia di advertising, considera l’importanza delle ricerche basate sulle location (“dove fare colazione vicino a me”).

Ecco qualche domanda per aiutarti a capire se la tua presenza online è solida:

  1. Il tuo business compare sulle mappe online? Quella di Google ad esempio... o di Apple;
  2. Fornisci informazioni di base (numero di telefono, indirizzo) sul tuo business, così che un potenziale consumatore possa trovarti?
  3. Le informazioni che fornisci nei “touchpoints” (punti di contatto tra il brand e i consumatori) del tuo sito possono rispondere alle domande dei consumatori?
  4. I tuoi “touchpoints” sono abbastanza forti da convertire semplici utenti e trasformarli in consumatori?

Articoli correlati

Servizi ExportUSA per vendere su Amazon
29 September 2019

Ecommerce in America: La pubblicità è fondamentale nella strategia di ingresso sul mercato americano

Il ruolo della pubblicità su Amazon: Destinare un budget per una piccola campagna pubblicitaria su Amazon aiuta anche il posizionamento del prodotto