Vendere online negli Stati Uniti senza dazio: spedizione diretta da Italia per ordini di valore inferiore a 800 dollari senza società in America

Nuove normative ecommerce America

Vendere a clienti negli Stati Uniti e spedire direttamente dall'Italia: dal 10 Marzo 2016 le spedizioni di ordini di valore inferiore a 800 dollari non pagano dazio e hanno una procedura doganale di importazione in America semplificata: una regola doganale perfetta per l'ecommerce

Tutti i servizi di ExportUSA per aiutare le aziende che vogliono vendere online direttamente ai clienti finali americani sia con un loro sito di commerce sia attraverso un negozio su Amazon in America

I vantaggi della nuova normativa doganale americana di importazione sono duplici: da una parte le spedizioni inferiori agli $800 sono esenti da dazio; dall'altra la spedizione gode della procedura doganale di importazione semplificata con risparmi di tempo e di burocrazia. Il tutto favorisce l'ecommerce per vendere online in America

Dal 10 Marzo 2016, non si paga dazio per importare negli Stati Uniti prodotti il cui prezzo complessivo è minore di $800. La normativa doganale americana è stata aggiornata di recente perché prima il valore esente da dazio era di soli 200 dollari

Contattateci per vendere online negli Stati Uniti con spedizioni dirette dall'Italia senza pagare dazio per ordini di valore inferiore a 800 dollari


La norma che permette di vendere a clienti americani e spedire direttamente negli Stati Uniti senza pagare dazio e con procedura doganale semplificata


La norma doganale di cui stiamo parlando in questa pagina è nota come "De Minimis Fair Retail Value Exemption" ed è contenuta nel TFTEA [Trade Facilitation and Trade Enforcement Act] del 2015 ed è entrata in vigore presso le dogane americane a partire dal 10 Marzo 2016.  
Questo il testo della legge e la fonte normativa:

https://www.congress.gov/bill/114th-congress/house-bill/1907
dove di dice testualmente:
“(Sec. 601) The general de minimis aggregate fair retail value in the country of shipment of duty-free articles imported by one person on one day increases from $200 to $800”


Quindi si tratta del valore totale degli ordini acquistati da una persona in ogni singolo giorno: $800 al giorno per persona. In un regolamento operativo, le dogane americane avvertono anche che:

" U.S. Customs and Border Protection (CBP) announced that March 10, it raised the value of a shipment of merchandise imported by one person on one day that generally may be imported free of duties and taxes from $200 to $800. "

e anche che:

"CBP" [l'acronimo che identifica la dogana americana: Customs Border Protection] has indicated that it retains the right to require a formal entry on any shipment where additional information, bonding or protection is required. In addition, CBP stated the low value treatment can be denied "if used for the purpose of avoiding compliance with any pertinent law or regulation."


In altre parole è vietato suddividere un ordine del valore complessivo maggiore di $800 in più ordini ciascuno di valore minore a $800 al fine di evitare il pagamento del dazio in sede di importazione negli Stati Uniti.  

È anche vietato ricevere un ordine da, diciamo, $2000 e fare tre spedizioni in tre giorni diversi, ciascuna di valore inferiore a 800 dollari al fine di evitare il dazio.

Le sanzioni che la dogana americana normalmente applica in questi casi sono la messa in "black list" dell'esportatore [l'azienda che spedisce dall'Italia in questo caso] e di conseguenza per tre anni tutte spedizioni di quell'esportatore sono soggette a ispezione fisica [la gran parte delle ispezioni doganali sono di tipo documentale] con conseguente ritardo nella consegna dell'ordine al cliente finale.

Nei casi più gravi si può anche arrivare al divieto di importazione in America la ditta esportatrice italiana.

Di seguito alcuni dettagli importanti relativi alla nuova norma doganale americana per esportazioni il cui valore è inferiore agli 800 dollari:

  • Si applica a spedizioni fatte a un privato negli Stati Uniti. Sono quindi escluse spedizioni fatte a dettaglianti, distributori, o negozi in America. È quindi esclusa la vendita B2B;
  • Il limite degli 800 dollari si applica al valore complessivo dell'ordine da spedire in America: quindi se un cliente compra 5 prodotti il cui prezzo unitario è di 100 dollari, il valore complessivo dell'ordine è di $500 e la spedizione rientra nell'esenzione del dazio;
  • La norma vale per gli ordini spediti a una persona in un giorno: quindi se la Ditta A spedisce in America, nello stesso giorno, due ordini ciascuno di valore inferiore a 800 dollari, a due persone differenti, entrambe le esportazioni sono esenti da dazio e hanno procedura doganale di importazione semplificata;
  • Il cliente americano destinatario finale della spedizione ha l'obbligo di conservare la documentazione della spedizione dell'ordine per due anni;
    Vini, liquori e prodotti / specialità alimentari, integratori alimentari, profumi con contenuto di alcool non rientrano nelle semplificazioni procedurali doganali e non sono esenti da dazio. Lo stesso dicasi per i prodotti soggetti a quote import per gli Stati Uniti come ad esempio formaggi, alcuni tipi di cioccolato, capi di abbigliamento in seta e una serie di tessuti.

Importazioni sotto a 800 dollari in esenzione dazio

I vantaggi della nuova normativa di esenzione dal dazio per ordini e spedizioni di valore inferiore agli 800 dollari

Esenzione dal pagamento del dazio per vendere in America.
In genere i dazi negli Stati Uniti sono bassi ma per alcune classi di prodotti non è questo il caso: moda e abbigliamento hanno dazi medi sul 20% e anche oltre; le scarpe hanno un dazio che può arrivare anche al 37% a secondo del modello; la bigiotteria è sul 10 - 11% di dazio; gli orologi hanno dazi attorno al 10% ma qui il vero problema è la classificazione doganale del tipo di orologio che è complicata e porta facilmente a errori e ritardi per la necessità di dover riclassificare l'importazione.

Procedura doganale di ingresso / importazione in America semplificata.
Anche nel caso di dazi bassi o inesistenti; la nuova procedura doganale americana è di grande aiuto perché elimina tutta la burocrazia legata alla procedura di sdoganamento per importare in America: minima documentazione d'ingresso [in pratica fattura e packing list che possono essere riassunte nella copia del buono d'ordine] e tempi di procedimento rapidissimi: in pratica la merce di ferma solo se la spedizione è sottoposta ad un controllo a campione.

Concretamente, questa norma si traduce nella possibilità di vendere online negli Stati Uniti d'America con spedizione diretta dall'Italia.
L'esenzione dal dazio e la procedura di ingresso semplificata non obbligano ad aprire una società negli Stati Uniti e ad aprire un conto corrente in America per poter vendere online negli Stati Uniti riducendo quindi i costi per entrare nel mercato americano. Attenzione: aprire una società in America ha comunque i suoi vantaggi. Alla fine di questo capitolo potete approfondire l'argomento.

Riduzione dei tempi di consegna dall'Italia agli Stati Uniti.
Le categorie di prodotti che meglio di altre si prestano a essere vendute online in America sono in primo luogo quelle ad alto dazio di importazione ma in genere possiamo dire che, spedendo con un corriere aereo, grazie alla procedura di importazione semplificata i tempi di consegna dall'Italia sono quasi uguali a quelli di un sito di ecommerce americano che spedisce con UPS Ground dal suo magazzino in America.


Elenco dei servizi offerti da ExportUSA alle aziende italiane su come sfruttare al meglio questa opportunità di commercio per vendere online in America spedendo dall'Italia - I fattori chiave per avviare un'operazione di e-commerce di successo negli Stati Uniti sfruttando la nuova normativa doganale americana

Le nuove norme sulle procedure doganali americane per spedizioni di valore fino a 800dollari potremmo chiamarle quasi "norme americane sull'ecommerce per vendere online in America" tanto favoriscono l'ecommerce. Sviluppare un sito di ecommerce però è solo il primo passo: perché un sito abbia successo in America servono anche altri elementi che, in realtà, sono quelli che fanno la differenza tra un'azienda di successo e un sito di e-commerce che langue online. Da sempre, il nodo cruciale da risolvere nella vendita online e' quello della fiducia. Con i clienti americani si tratta di un fattore critico di successo. Di seguito in lista di quello che serve e dei servizi offerti da ExportUSA.

  • Servizio di customer service pre / post vendita. È fondamentale dare la possibilità ai clienti di interfacciarsi con qualcuno che possa rispondere alle loro domande sul processo di vendita e sul prodotto. De minimi via email ma, all'occorrenza, anche telefonicamente.

   * Servizio offerto da ExportUSA: vi supportiamo nelle risposte via email e chiamiamo il cliente direttamente dal nostro ufficio di New York per rispondere alle domande, chiarire dubbi, fornire informazioni o risolvere problemi legati alla vendita o alle  consegne.

  • Indirizzo fisico in America e numero di telefono americano.
    Poter indicare sul vostro sito un indirizzo in America ed un numero telefonico americano è forse l'elemento che più di altri è capace di dare fiducia ai clienti americani.

    * Servizio offerto da ExportUSA: Vi diamo la possibilità di usare l'indirizzo del nostro ufficio di New York sul vostro sito e di indicare ExportUSA come il vostro referente negli Stati Uniti. Assieme all'indirizzo potete inserire anche il nostro numero di telefono americano.
  • Condizioni di vendita adatte alla vendita online negli Stati Uniti.
    Avrete notato che in America i siti di e-commerce includono sempre le condizioni di vendita. Un altro fattore per dare fiducia ai clienti americani è quello di avere condizioni di vendita che suonino familiari e che contribuiscano a rassicurare descrivendo con chiarezza il rapporto contrattuale di vendita tra le parti indicando anche gli obblighi e le responsabilità di ciascuno, le condizioni di garanzia ed i termini per la restituzione delle merci acquistate online. Assolutamente da evitare l'uso o la traduzione pedissequa di condizioni di vendita sviluppare per il vendere online in Italia.

    * Servizio offerto da ExportUSA: Sviluppo di condizioni di vendita adatte per il mercato americano e per i clienti americani che tengano conto di tutti gli elementi necessari che il cliente americano si aspetta di trovare quando acquista online.
  • de minimis fair trade valuePrezzo fisso in dollari americani.
    Per vendere online in America i prezzi ei prodotti devono essere espressi in dollari e devono essere fissi. In altre parole: non devono dipendere dalle fluttuazioni del cambio con l'euro. Se il prezzo esporto è di $100, il cliente si aspetta di trovarsi un addebito di $100 sulla carta di credito.
  • Ritorni, resi e restituzioni merce.
    Altro grosso problema: se il vostro sito non ha una base d'appoggio negli Stati Uniti gestire resi e ritorni diventa virtualmente impossibile con i conseguenti danni di immagine nei confronti dei clienti americani che difficilmente compreranno sul vostro sito.

    * Servizio offerto da ExportUSA: i clienti americani possono spedire resi e ritorni della merce spedendoli al nostro ufficio. Una volta al mese poi vi facciamo una spedizione cumulativa in Italia di tutti i resi ed i ritorni merce ricevuti dal nostro ufficio di New York.
  • Avere una sezione "About Us" e "How it Works"
    Importante spiegare bene la natura del sito e la struttura dell'operazione di ecommerce negli Stati Uniti in maniera da chiarire subito che si tratta di una spedizione diretta dall'Italia ma anche che avete un supporto logistico e commerciale negli Stati Uniti per assistere i clienti americani.
  • Aprire un negozio su Amazon per vendere online in America
    Amazon è il canale di vendita online più di successo e più grande al mondo. Solo in America ha oltre 100 milioni di clienti iscritti al sito [e questi 100 milioni di persone sono iscritte ad Amazon con un solo scopo: fare acquisti online!] Aprire un vostro negozio online su Amazon in America per vendere in America è un complemento al vostro sito di ecommerce che ne aumenta l'efficacia permettendovi di aumentare le vendite.

    * Servizio offerto da ExportUSA: curiamo l'apertura del vostro negozio su Amazon in tutti i suoi aspetti: dalla creazione dell'account su Amazon all'inserimento dei prodotti nel negozio virtuale.


Categorie di prodotti che meglio si adattano alla vendita online negli Stati Uniti con spedizione da un magazzino in Italia 

  • Abbigliamento, accessori moda [borse, cinture, sciarpe e foulard, borsellini, cappelli etc.], scarpe.  Sicuramente questi sono i prodotti che hanno il maggior vantaggio in termini di prezzo perché sono quelli con il dazio di importazione più alto per gli Stati Uniti [dal 20% anche al 37% per alcuni tipi di calzature]. Fare attenzione che i capi di abbigliamento abbiano l'etichettatura a norma per l'importazione e vendita negli Stati Uniti. Per le calzature, non si possono importare e vendere negli USA scarpe fatte con pellami provenienti da specie protette.  Tra l'abbigliamento, per la vendita online negli Stati Uniti, notiamo in particolare le camicie uomo donna ed una nota particolare invece sull'abbigliamento da bambino.
    • Oggettistica, regalistica e prodotti artigianali.
    • Prodotti di design.
    • Realizzazioni e creazioni artistiche.
    • Mobili, arredamento ed accessori per arredamento. Un'altra categoria interessante perché in America i mobili di design italiani hanno prezzi molto più alti che non in Italia. C'e' la concreta possibilità di offrire prezzi competitivi al consumatore americano pur tenendo conto dei costi di spedizione. Sempre nel solco della procedura di importazione semplificata, le importazioni in America di mobili e arredamento sotto $800 sono esenti dal Lacey Act del 2008.
    • Parti e pezzi di ricambio per biciclette, moto, auto d'epoca.
    • Gioielleria e bigiotteria.
    • Attrezzature sportive.
    • Cosmetica e occhiali da sole [occhiali completi oppure montature per occhiali].  Sicuramente interessanti ma potrebbero essere problematiche a causa del fatto che si tratta di categorie di prodotti regolate dalla FDA: gli occhiali da sole e le montature per occhiali da sole sono considerati apparecchi medicali dalla FDA e richiedono la registrazione aziendale con la FDA; i cosmetici non richiedono la registrazione aziendale con la FDA ma i prodotti devono essere messi a norma per la vendita negli USA.

Esempi di siti di ecommerce che hanno visto aumentare le vendite online in seguito all'entrata in vigore dell'esenzione sul dazio in America per acquisti inferiori a 800 dollari

Consulenza ecommerce per adattare il vostro di ecommerce alle aspettative del consumatore americano

I siti web e le modalità dell'ecommerce non sono uguali in tutto il mondo. Ogni paese ha usi commerciali, cultura, modi di fare e di comunicare diversi. Modi di comprare diversi l'uno dall'altro. Certo, il commercio elettronico è fatto di bottoni "compra" di certificati di sicurezza SSL, di "one click shop", di categorie prodotto e di foto che cliccando si ingrandisce l'immagine. Ma la realtà è che un sito di ecommerce giapponese è diverso da un sito di ecommerce per l'America. E giustamente: perchè in Giappone ci sono "modi di fare" sociali e commerciali diversi che non negli Stati Uniti.

È quindi importante adattare il sito di ecommerce della vostra azienda ai "modi di fare" del consumatore americano che compra online. Adattandone se non la grafica sicuramente il linguaggio, i contenuti, la struttura, la disposizione / layout delle pagine prodotto, il flusso della navigazione quando si procede all'acquisto di un prodotto. Sono tutte valutazioni ed attività che presuppongono una profonda conoscenza del "modo di fare" online degli americani. Forti della nostra esperienza pluridecennale del mercato americano, ad ExportUSA siamo in grado di ottimizzare il vostro sito per vendere online negli Stati Uniti soprattutto ottimizzando il processo di acquisto secondo le aspettative dei visitatori americani.
 

Aprire un negozio su Amazon per vendere online in America 

Amazon ha oltre 100 miloni di iscritti, tutti dediti ad una sola attività: l'acquisto online. Aprire un negozio su Amazon è un completamento, quasi una estensione, del vostro sito di ecommerce americano e ne massimizza le vendite ed anche il posizionamento sui motori di ricerca.

Ad ExportUSA abbiamo esperienza nell'apertura di negozi su Amazon per gli Stati Uniti e possiamo sviluppare un negozio su Amazon che si integri perfettamente con il vostro sito aziendale. Per approfondire l'argomento, vi rimandiamo alla pagina del sito di ExportUSA dedicata al servizio di "Sviluppo negozi su Amazon per vendere in America"

Aprire una società in America offre comunque dei vantaggi

Abbiamo visto che le nuove norme doganali americane favoriscono le vendite online e permettono di spedire direttamente dall'Italia liberando dalla necessità di aprire una società in America, dall'avere un magazzino negli Stati Uniti e dal dover aprire un conto corrente bancario in America.

Avere una società in America però offre comunque dei vantaggi perché vi permette di vendere anche a negozianti e distributori, vi permette di avere un vostro magazzino per servire in maniera economica ordini di peso, volume, valore più elevati, e vi rende a pieno titolo una società di diritto americano agli occhi dei clienti americani.

Da ultimo esiste anche un aspetto di vantaggio fiscale che potrebbe rivelarsi non secondario.


« indietro ]