+39 0541-709073

I vantaggi di vendere negli Stati Uniti

Il potere di acquisto dei consumatori americani resta forte anche in tempi di inflazione

Per le aziende italiane che cercano nuovi canali di vendita all’estero, vendere negli Stati Uniti si riconferma la migliore strategia commerciale. Ad aprile le vendite al dettaglio sul mercato USA sono aumentate dello 0,9%, una crescita eloquente che sottolinea la solidità del potere di acquisto dei consumatori americani. L’aumento, nonostante l’inflazione, è stato guidato dal settore della ristorazione e dalle vendite di beni durevoli come prodotti elettronici e automobili.

I consumatori americani stanno fornendo supporto alle aziende negli USA anche dopo un anno caratterizzato dalle interruzioni della supply chain e dall’aumento dei prezzi di affitti e beni di prima necessità: un segno, questo, della resilienza dell’economia americana, nonché la prova che chi vuole fare business negli Stati Uniti può fare affidamento su un mercato a prova di crisi.

Le vendite al dettaglio coprono un terzo della spesa dei consumatori negli USA: in America anche la spesa in viaggi e servizi torna a crescere

In America, le vendite al dettaglio rappresentano una piccola percentuale della spesa dei consumatori perché il resto va a servizi come viaggi, assistenza sanitaria e trattamenti estetici. Le compagnie aeree e gli hotel, in particolare, stanno registrando forti vendite per via del numero in aumento di persone che vogliono viaggiare. Ciò suggerisce un clima di fiducia notevole e allo stesso tempo può contribuire a rassicurare le aziende italiane che operano in questi settori sul mercato americano.

Vediamo meglio i numeri di questa crescita delle vendite al dettaglio negli USA rispetto all’inizio dell’anno:

Inoltre, 6 consumatori americani su 10 stanno pianificando almeno un viaggio estivo, con il 35% che prevede di viaggiare di più quest’estate rispetto alla scorsa. La spesa in viaggi torna elevata anche tra le aziende: l’85% delle società negli Stati Uniti sta eseguendo viaggi aziendali (+20% rispetto a gennaio) [Fonte: US Travel Association].

Il potere di acquisto in America è in aumento: ecco perché questo è il momento adatto per investire negli USA

I consumatori degli Stati Uniti hanno 2 trilioni di dollari in più per acquistare beni di consumo

Quest’anno i consumatori hanno molto più mezzi a disposizione rispetto al previsto. Tuttavia, anche altri fattori stanno consentendo di far crescere gli acquisti al dettaglio negli Stati Uniti: gli stipendi sono aumentati (+6,4% rispetto al 2021 con picchi del +11% nel settore ristorazione e alberghiero) e il tasso di occupazione è ai massimi storici. Di conseguenza, in America vi sono più persone con uno stipendio e, complessivamente, un maggiore potere di acquisto.

Insomma, per quanto gli Stati Uniti siano un mercato tra i più competitivi e difficili, le opportunità che le aziende italiane possono trovare qui sono impossibili da trovare altrove. Consigliamo, dunque, di pensare e agire in fretta per cogliere le opportunità di business che stanno emergendo in questo periodo storico.

Articoli correlati

Trend positivo economia USA nel 2019
10 November 2022

Aggiornamento sull'andamento dell'economia americana del 10 Novembre 2022

Il quadro dell'economia degli Stati Uniti nel post COVID-19: Una chiara ripresa dell'economia americana che si trova ad affrontare sfide legate al deterioramento della situazione geopolitica mondiale

vedi
Aprire una società in USA
Servizi per l'export

Aprire una società in USA

ExportUSA apre società di diritto statunitense in tutti gli stati dell'America. Possiamo aprire sia LLC che Corporation

vedi
Finanziamenti SIMEST
Servizi per l'export

Finanziamenti SIMEST

ExportUSA aiuta le aziende ad ottenere i finanziamenti agevolati di SIMEST. La nostra assistenza va dall'analisi iniziale alla rendicontazione del progetto

vedi
Ricerca di mercato per esportare negli Stati Uniti
15 March 2021

Ricerche di mercato e studi di fattibilità

Finanziamenti agevolati SIMEST per ricerche di mercato negli Stati Uniti e finanziamenti agevolati per studi di fattibilità

vedi