20/04/2019

Oltre l'ecommerce con il Social Commerce: la funzione CHECKOUT di Instagram

Il social commerce per vendere online su Instagram in America

È ufficiale: nasce la funzione "Checkout" per l'ecommerce su Instagram in America

Dopo mesi di attesa si può vendere online su Instagram in America partendo direttamente dalle stories e dai post senza bisogno di aprire il browser

La funzione di e-comemerce di Instagram si chiama "Checkout" e permette di vendere senza passare dalla piattaforma al browser. In pratica mentre si consulta Instagram si può "toccare" l'immagine di un prodotto e non così facendo non si aprirà il browser per rimandare alla pagina del sito da cui completre l'acquisto. Si potrà invece comprare online direttamente da Instagram senza abbandonare la piattaforma.


Instagram CheckoutUn esempio
di come appaiono
i prodotti posti
in vendita
su Instagram



















Si tratta di una cosa non da poco in un mondo dove il successo si misura nel tempo di permanenza dei visitatori su una pagina: più il cliente rimane sulla mia pagina, sul mio sito o, nel caso di Instagram, sulla mia piattaforma, più aumentano le probabilità di interazione con me [nel caso di Instagram, da adesso, la probabilità di concludere un acquisto online]

Nasce un vero e proprio nuovo canale di vendita online che si affianca all'ecommerce classico: il Social Commerce.

Con il primo acquisto Instagram registra l'indirizzo di consegna ed i dati di pagamento per velocizzare il checkout proprio come fa Amazon. Come dicevamo nel nostro annuncio ordiginario un paio di mesi fa, le implicazioni per il branding sono enormi. Si tratta di un vero e proprio canale di ecommerce dove la fusione tra ecommerce e branding assurge a nuovi livelli.

Al momento questi brand hanno già implementato la funzione "checkout" per l'e-commerce su Instagram:

  • Adidas
  • Dior
  • Nike
  • Prada
  • Burberry
  • H&M
  • Michael Kors
  • Oscar de la Renta
  • Zara

Social Commerce su Forbes

La funzione Checkout di Instagram



La notizia originaria con cui ExportUSA annunciava due mesi fa che Instagram stava pensando di creare una funzione di ecommerce nativa:

Social Commerce di Instagram: l'ecommerce su Instagram

Nasce il social commerce in America e sorpassa il l'ecommerce. IG Shopping: innovativo canale di vendita online lanciato da Instagram

Instagram adesso offre la possibilità di vendere onlineun’app di ecommerce per fare shopping, secondo quanto emerso da The Verge, portale americano dedicato all’Hi-Tech, tramite alcune fonti interne alla società [che però non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale]

 

Il futuro dell'ecommerce negli Stati Uniti è dei social mediaTramite la nuova app -il cui nome temporaneo è IG Shopping - si avrà accesso a una nuova sezione, che consentirà agli utenti di scorrere le foto di prodotti nella home e di effettuare acquisti direttamente da Instagram.

Non è ancora dato sapere quando l'app sarà operativa. Il suo sviluppo è ancora in corso e non è ancora chiaro come funzionerà la logistica, ma la fuga di notizie rivela che Instagram mira ad espandersi nel settore e-commerce, anche se non è ancora chiaro come affronterà la sfida della logistica nei vari Paesi, visto lo smisurato numero di aziende presenti sul social media. 

Si parla di oltre 25 milioni di account commerciali su Instagram e 2 milioni, tra questi, sono inserzionisti, mentre quattro utenti su cinque seguono almeno un'azienda; come ha dichiarato lo Chief Operating Officer di Facebook, Sheryl Sandberg. 

 

La creazione di un'app di ecommerce legata a Instagram rappresenta un nuovo canale di ecommerce per aumentare le vendite online in America

Nel tempo, le funzionalità implementate nei social network dedicate allo shopping a servizio dei Instagram diventerà un market place in competizione con gli e-commerce in Americarivenditori, saranno in grado di porsi in concorrenza diretta con le piattaforme di e-commerce, come ad esempio Shopify. La maggior parte delle aziende online ha già la necessità di attuare strategie di marketing tramite un account Instagram. Il tema è: quanti di loro userebbero già strumenti aziendali a pagamento qualora ce ne fossero?



Negli Stati Uniti alcune aziende si sono già specializzate nel fornire servizi dedicati a chi vuole promuovere il proprio business attraverso Instagram

L’agenzia statunitense Four Sixty, ad esempio, consente alle aziende di ricevere assistenza nella creazione di gallerie fotografiche, moderazione dei contenuti, programmazione dei post in orari efficaci e altri servizi. Ma anche l'app-store di Shopify contiene già decine di plugin relativi alla promozione e alla gestione di profili commerciali su Instagram.

Un’altra novità introdotta lo scorso marzo da Instagram è Shopping, una funzionalità che permette alle aziende di taggare post con singoli prodotti che gli utenti possono acquistare cliccando direttamente dalle foto e venendo reindirizzati sul sito del brand o del rivenditore. L’ottimizzazione della user experience è già stata rinominata per l’occasione “un’esperienza di shopping fluido”.



Instagram sta attualmente testando anche un’altra funzionalità che consente agli utenti di acquistare online dalle storie di Instagram

Lo shopping non sarebbe la prima funzionalità che il social network trasformerene in un'app autonoma. Dallo scorso giugno Instagram ha infatti introdotto IGTV, un concorrente di YouTube, in cui è possibile inserire video in verticale direttamente nel proprio profilo Instargram. 

Nel 2016 le entrate pubblicitarie di Instagram sono state di oltre 1,86 miliardi di dollari, il 144% in più rispetto al 2015. A inizio 2018 il fatturato pubblicitario è arrivato a quota 3,64 miliardi. Una crescita inarrestabile che con quest’ultima innovazione legata al "social ecommerce" potrebbe aumentare ancora: si stima una cifra di 6,64 miliardi entro la fine dell’anno.



In America espansione di Instagram verso l'e-commerce


« indietro ]