+39 0541-709073

Trend del 2021 nel mercato del gelato in America

Le tendenze di cui le aziende italiane dovrebbero tener conto per esportare gelato con successo negli USA

Il gelato piace in tutto il mondo, ma gli americani ne vanno proprio pazzi. Basti pensare che il 98% delle famiglie statunitensi lo acquista e l’87% dichiara dei averne sempre nel congelatore. Se in Italia il 70% del gelato viene consumato durante la stagione estiva, rappresentando un alleato contro la calura, oltre oceano non è così. Negli USA infatti il 65% del gelato viene venduto in un periodo diverso da quello estivo, registrando nel 2020 un guadagno di oltre 5 miliardi di dollari.

Sebbene il mercato del gelato italiano in America sia in continua espansione, è buona regola non adagiarsi sugli allori. La tradizione in questo campo è apprezzata ma buttare un’occhio verso le esigenze attuali lo è altrettanto. Etico, “free-from” e sostenibile sono alcune delle nuove tendenze 2021 per il gelato artigianale, che puntano alla ricerca di salute e benessere. Il latte vaccino, protagonista assoluto in gelateria, non monopolizza più il mercato ma viene sostituito con alternative vegetali come latte di cocco, mandorle e avena, adatte non solo ai vegani, ma anche a persone con intolleranze e allergie e a chi, dopo tanta sedentarietà, vuole prestare attenzione alla linea.

Rispondere alle esigenze di tutti è fondamentale per chi vuole esportare un prodotto di successo negli USA, un mercato molto attento all’inclusione

In un’epoca storica che si sta muovendo verso la salvaguardia dell’ambiente è impensabile che la green economy non inglobi anche il settore della gelateria. Esistono gelaterie già totalmente plastic free e alcune che hanno drasticamente, ma non del tutto, ridotto l’uso di contenitori e imballaggi di plastica monouso, con l’introduzione ad esempio di coppette biodegradabili o vaschette da take away completamente compostabili o in cartone riciclato. Per i pack totalmente biodegradabili, come coppette, cucchiaini, bicchieri o cannucce, molte gelaterie si stanno orientando nella scelta di un materiale particolare, il Pla, una bioplastica derivata da piante come mais, grano e barbabietole, 100% biodegradabile che si dissolve in meno di 50 giorni.

Tra le nuove tendenze spicca anche il gelato realizzato con materie prime di qualità e addizionato con ingredienti benefici per la salute, rispondendo al cambiamento negli stili di vita dei consumatori americani, che, a causa della pandemia, cercano sempre più alimenti sani e capaci di rinforzare il sistema immunitario. È via libera dunque al gelato “nutraceutico”, originario degli Stati Uniti, studiato e proposto qualche anno fa da un gruppo di ricercatori dell’Università del Missuri, e da quel momento in continua ascesa. In questa categoria rientrano alimenti preparati con determinati ingredienti in grado di fornire probiotici, acidi grassi come omega 3 e omega 6, proteine, vitamine e fitochimici, ovvero sostanze di origine vegetale con azione antiossidante te, antinfiammatoria e antitumorale. A far parte del novero, se di qualità e privi di coloranti e aromi artificiali, sono soprattutto i gelati alla frutta e al cioccolato fondente, preparati senza latte vaccino e quindi tendenzialmente vegani. "Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo” così recitava Ippocrate nel 400 e così si torna, passo dopo passo, a pensare nel 2021.

Nonostante il forte accento posto ultimamente su salute e benessere fisico, in particolare nelle zone di grande concentrazione di popolazione italo-americana e di reddito alto, c’è anche chi continua a preferire prodotti meno salutari, ma più gustosi (e anche calorici). Delle vere e proprie bombe di gusto nascono dalla tendenza al co-branding, che prevede la partnership tra produttori di gelato e di marchi famosi nel settore dolciario, portando in commercio gelati arricchiti con caramelle, biscotti, frutta e aromi vari. Alcuni produttori statunitensi hanno collaborato anche con marchi conosciuti di caffè e cioccolato per creare prodotti “ultra premium” e altri hanno sperimentato accostamenti audaci, per palati raffinati, con prodotti legati al mondo dei vini e dei formaggi. Altra tendenza del 2021 sono i gelati “leggeri come l’aria.” Questa, infatti, montata o iniettata, diventerà, sempre più, un ingrediente fondamentale per realizzare specialità, oltre che ottime, da immortalare.

Free from, solidali, audaci e innovativi sono gli aggettivi per descrivere i gelati che hanno conquistato gli ice-cream lover americani

Tendendo conto di ciò possiamo ritenere questo momento adatto per esportare un prodotto che sappia conciliare la tradizione italiana alla ventata d'aria fresca desiderata dal mercato americano.

Articoli correlati

Risultato di anni di ricerche di mercato sul consumo di gelato negli Stati Uniti
16 January 2020

La guida di ExportUSA per aprire una gelateria in America

Tutte le tendenze del mercato del gelato negli Stati Uniti: gusti, vendite, e tendenze: dal gelato proteico alla instagrammabilità delle gelaterie in America

Vendere gelato negli Stati Uniti
27 November 2017

Il gelato più venduto negli Stati Uniti è

Le vendite del gelato Halo Top sono aumentate del 2500% nel 2017 superando Haagen-Dazs e Ben&Jerry e diventando il gelato più venduto degli Stati Uniti (fatturato 2016: $132.4 milioni)