+39 0541-709073

I brand italiani che vogliono aprire un punto vendita fisico in America devono rendere l’esperienza di acquisto memorabile

Chi si approccia per la prima volta al mercato americano non può prescindere dalle strategie necessarie per creare empatia tra cliente e azienda

I consumatori americani sono attratti dalle esperienze anticonvenzionali: le “vibes” sono la chiave per il successo dei negozi fisici in America

Fare in modo che i clienti tornino è l’obiettivo numero uno di chi desidera aprire un’attività di vendita al dettaglio negli Stati Uniti.

I venditori che si affacciano sugli USA devono quindi progettare un’esperienza retail in-store in grado di rispondere alla richiesta di memorabilità del consumatore americano. In questo breve articolo approfondiamo i sette modi in cui i brand di maggior successo in America stanno costruendo esperienze di vendita al dettaglio altamente efficienti.

  1. Try before you buy: Se ai clienti viene concesso di provare la merce in prima persona è più probabile che investiranno in un prodotto. Non consentire di provare i prodotti prima dell’acquisto limita l’esperienza dei consumatori americani e riduce le vendite.
  2. Essere disponibili: Per quanto i chatbot e i servizi di assistenza automatica siano di grande aiuto per le attività maggiori, è sempre una buona idea essere personalmente presenti per il cliente, rispondere alle sue domande o aiutarlo a prendere una decisione.
  3. Offrire soluzioni convenienti: Che l’attività negli Stati Uniti sia online o fisica, la convenienza è sempre un elemento chiave del successo in America. Alcuni esempi più o meno creativi: distributori automatici per l’acquisto rapido, resi facili e diverse opzioni di ritiro. Gli affari crescono floridi nei business americani contraddistinti da queste features.
  4. Unire l’esperienza offline con quella online: L’e-commerce è diventato irrinunciabile per le aziende italiane che vogliono vendere in America. L’online puro, però, non consente di fare grandi numeri. Meglio investire in un piccolo negozio o in un pop-up store negli Stati Uniti: si tratta di una strategia di marketing consolidata che accompagna e incrementa le vendite realizzate online perché permette al consumatore americano di toccare i prodotti dal vivo.
  5. Rivoluzionare il checkout: Se il consumatore entra in uno store per comprare una t-shirt ma la fila per la cassa è troppo lunga, è più probabile che scelga semplicemente di uscire dal negozio. Avere più opzioni di pagamento in-store assicura l’incremento delle vendite e la possibilità di rivedere i clienti americani soddisfatti: si possono utilizzare le casse automatiche, il checkout in-app, i distributori automatici e tutto quello che può aiutare a offrire un’esperienza di pagamento positiva.
  6. Intrattenere: È quasi una formula matematica: chi ha investito in sistemi di intrattenimento per la propria attività negli Stati Uniti ha scoperto che la permanenza in negozio dei clienti era aumentata (lo stesso vale per i siti web). Via libera quindi a giochi, manichini umani, sedute con makeup artists e tanto altro. Per ogni soluzione che funziona le possibilità di aumentare le vendite lievitano.
  7. Accendere il senso di appartenenza: Più un negozio si mostra parte di una comunità, più è probabile che riesca a crearsi una cerchia di sostenitori già fidelizzati. Dare un volto alla propria attività in America per mostrare l’interesse verso una specifica comunità è uno dei modi migliori per dare slancio al business. Un caffè aperto in un quartiere a prevalenza caraibica di New York sta facendo ottimi numeri grazie alla valorizzazione delle origini della proprietaria e al genuino senso di appartenenza che i clienti respirano al suo interno.

Costruire un’ottima Retail Experience in negozio può davvero cambiare le sorti di un’attività appena avviata negli Stati Uniti

Concentrarsi sull’esperienza del consumatore americano può ripagare con una risposta migliore del pubblico e, di conseguenza, con vendite più forti.

Dal momento che l’86% dei consumatori in America sarebbe disposto a spendere di più per un’esperienza di acquisto migliore, vale la pena investire una parte dei propri fondi per analizzare le tendenze di mercato e le strategie di marketing della concorrenza; successivamente quelle idee andranno sviluppate e seguite in modo da elevare la propria attività di retail negli Stati Uniti.

Articoli correlati

Storia di successo di un bar caffetteria americano
News e Media

Aprire un caffè a New York nel 2021: un caso di successo Caribbean-made

ExportUSA racconta agli imprenditori italiani la storia di un locale americano che ce l'ha fatta. La sua fondatrice è giamaicana e il concept del caffè ha riscosso un grande successo

Strategie di fidelizzazione per vendere negli Stati Uniti
News e Media

Lanciare un programma di fidelizzazione brand negli Stati Uniti

Il gruppo Keurig ha lanciato un programma fedeltà a premi negli USA per conquistare i giovani Gen-Z americani

Rinnovato interesse nei temporary store in America
News e Media

L'apertura di un pop-up store in America: strategia per introdurre velocemente un nuovo brand in America

Aprire un temporary shop a New York è il modo migliore per effettuare una ricerca di mercato sul campo e testare sia il prodotto che la location in vista dell'ingresso negli Stati Uniti