+39 0541-709073

In America il mobile commerce cresce a discapito dell’e-commerce

Chi vuole vendere negli Stati Uniti dovrà tenere conto sempre di più dello shopping tramite smartphone

Entro il 2024, saranno circa 187,5 milioni i consumatori americani che utilizzeranno il proprio cellulare per acquistare beni e servizi

La digitalizzazione della società e il costante rilascio di nuove tecnologie telefoniche, incluso il 5G, stanno accelerando il passaggio al commercio mobile. Ecco alcuni dati che lo confermano:

Nonostante questi presupposti, il mobile commerce può essere un’esperienza frustrante sia per i consumatori che per le aziende perché spesso i siti web non sono ottimizzati per i dispositivi mobili e, allo stesso tempo, l’ottimizzazione per mobile non è sempre sufficiente per intercettare le vendite.

Per scoprire come catturare i 187,5 milioni di consumatori digitali che in America porteranno la spesa mobile globale a 270 miliardi di dollari entro il 2025 abbiamo analizzato gli ultimi rapporti, le statistiche e i dati sulle aziende che dominano il mobile commerce e proponiamo una guida che risponde alle principali domande su questa nuova tendenza di mercato degli Stati Uniti.

L’e-commerce tradizionale è superato: al bando i computer, in America si usa lo smartphone

Il mobile commerce differisce dall’esperienza del sito di e-commerce per un motivo principale: la persona che acquista il prodotto lo fa da uno smartphone. Chi gestisce un sito di e-commerce in America, oggi, deve avere un sito web ottimizzato per gli schermi dei cellulari o creare una app che i clienti possono scaricare e avere sempre con sé

Esistono molte forme di commercio mobile. Ci sono le app di pagamento come PayPal e Venmo, grazie a cui le persone possono inviare denaro ai loro cari o pagare beni e servizi: sommate alle funzioni di archiviazione delle carte di credito su smartphone, queste app-portafoglio sono state utilizzate molto di più delle carte di debito o dei bonifici bancari per effettuare pagamenti, e si prevede che questo mercato varrà 350 miliardi di dollari entro il 2026; esistono poi le app mobili che, per quanto costose, hanno il vantaggio di poter comunicare con le persone che le hanno scaricate attraverso le notifiche push (previo consenso) e di rendere più rapido il processo di acquisto, trovandosi sempre in “prima pagina” sullo smartphone; infine, anche i codici QR rappresentano un buon metodo per incrementare le vendite, dal momento che si possono inserire sia sul cartaceo che in una pubblicità alla televisione.

Ma il metodo di acquisto più utilizzato dai consumatori americani, in particolare dai Gen Z e dai Millennials, è quello tramite social (Facebook, Instagram, TikTok eccetera). I social media hanno un pubblico globale di miliardi di persone, e soltanto TikTok spinge gli utenti a spendere 50,4 milioni di dollari ogni anno: di conseguenza, si prevede che le vendite al dettaglio negli Stati Uniti attraverso i social media aumenteranno del 33,7% nel 2021, raggiungendo i 39,2 miliardi di dollari.

Se avete una società negli Stati Uniti o se vendete online una buona strategia di mobile commerce può portare numerosi vantaggi: è a prova di Covid, migliora l’esperienza di acquisto e cattura gli acquirenti omnicanale

Fare shopping in un negozio fisico è reputato rischioso: i consumatori americani, nonostante le riaperture e il ritorno negli uffici, continuano ad avere timore di fare acquisti in loco, mentre comprare tramite un dispositivo mobile è un metodo a rischio zero. Basti considerare che durante i primi due mesi della pandemia il 30% degli acquirenti online era composto da persone che non avevano mai sperimentato il mobile commerce.

Inoltre, un’azienda italiana negli Stati Uniti che non abbia ancora cominciato a vendere online potrebbe solo trarne vantaggio. Considerato che il 57% dei consumatori non consiglierà un’attività con un sito web per dispositivi mobili mal progettato e che il 15% degli adulti statunitensi utilizza solo dispositivi mobili, dare la priorità all’esperienza mobile può rappresentare un vantaggio competitivo enorme, soprattutto quando la maggior parte delle aziende non lo fa.

Infine, avere una strategia di mobile commerce supporta gli acquirenti che stanno diventando omnicanale. Uno studio di Google ha rilevato che l’82% dei consumatori americani utilizza il telefono per cercare altre informazioni sull’acquisto prima di procedere con il pagamento in negozio e spesso cambia idea. Di conseguenza, il mobile ha il potere di intercettare e convertire un maggior numero di clienti se pensato per loro.

Quali sono le tendenze del mobile commerce di cui una società negli Stati Uniti deve tenere conto?

  1. Dare la priorità all’ottimizzazione del sito web piuttosto che alle tendenze del design
  2. Investire sul social commerce perché è in espansione.
  3. Facilitare il click-to-mortar [l’integrazione tra offline e online, magari attraverso i codici QR o il BOPIS].
  4. Offrire il pagamento one-click per incrementare le conversioni.
  5. Usare le notifiche push in-app per incrementare l’engagement.
  6. Creare esperienze di acquisto personalizzate sui dispositivi mobili.
  7. Sfruttare i chatbot per offrire al consumatore un punto di riferimento.
  8. Dare la priorità alla velocità di caricamento del sito per gli utenti e per la SEO.
  9. Creare un programma fedeltà in-app.
  10. Usare la realtà aumentata [Visual Artist di Sephora].
  11. Il commercio mobile sta cambiando il modo in cui i consumatori fanno acquisti in America. Sia i rivenditori di e-commerce che quelli fisici possono sfruttare la potenza dello shopping mobile, offrendo pagamenti mobili ai visitatori indipendentemente da dove fanno acquisti e da che cosa acquistano.

Il successo del commercio mobile vive e muore al checkout. Migliorare le esperienze mobili già esistenti offrendo vari tipi di pagamento mobile, inclusi checkout in-app, portafogli mobili e piattaforme e-commerce è uno step essenziale per vedere crescere i visitatori e le vendite da smartphone.

Articoli correlati

Vendere abbigliamento online in America
23 November 2018

Online marketing & E-commerce - Le aziende di moda italiane devono esserci

I buyer di moda americani ricercano la qualità e il design della moda Made-In-Italy sui motori di ricerca [ma spesso non lo trovano]

Cyber Monday e Black Friday
02 January 2021

Vendita online America: smartphone fondamentale nell'influenzare le decisioni di acquisto

Trend acquisti online America: Aumento delle vendite online per abbigliamento ed accessori moda negli Stati Uniti in occasione del Natale, Black Friday e Cyber Monday

Posizionamento motori di ricerca mercato americano
15 March 2021

Come ottenere visibilità sui motori di ricerca negli Stati Uniti d'America

Un buon posizionamento sui motori di ricerca in America, primi tra tutti Google e Yahoo, è un elemento importante per un sito di e-commerce negli Sta...

Vendere online in America
15 March 2021

Vendita Online - Ecommerce

Finanziamenti agevolati SIMEST per lo sviluppo di attività di commercio elettronico (e-commerce) in AmericaDa fine luglio 2019 è operativa la nuova mi...