+39 0541-709073

Due strategie di vendita online per gli USA: e-commerce e Social Commerce


Aggiornamento del 28 Luglio 2022

Instagram e YouTube vogliono migliorare il servizio di Social Commerce negli Stati Uniti

Le opportunità per vendere online negli Stati Uniti sono sempre più ampie. A luglio, sia Instagram che YouTube hanno presentato nuovi strumenti per consentire ai consumatori americani di fare acquisti in-app, quindi senza uscire dalle piattaforme di social media. Il focus è sul check-out: offrire opzioni di check-out più fluide tramite mobile pone meno limiti all’acquisto e porterà a tassi di vendita maggiori.

Su Instagram, i consumatori americani possono effettuare e monitorare gli ordini sulla sezione di messaggistica e i venditori possono ricevere i pagamenti in chat attraverso Meta Pay (servizio di pagamento di Facebook). Prima di questo aggiornamento della funzione di shopping su Instagram, le aziende operative negli Stati Uniti potevano vendere sul social aprendo un negozio online, ma i clienti non potevano effettuare gli ordini tramite messaggi diretti. YouTube consentirà invece di inserire collegamenti per acquistare prodotti direttamente dai video: si tratta di una svolta per YouTube che, lo ricordiamo, è la piattaforma preferita dalla Generazione Z negli Stati Uniti e il posto ideale per avviare una strategia di marketing e branding per gli USA. Il servizio di Social Commerce di YouTube per il mercato americano è stato reso possibile grazie a una partnership con Shopify.

Aggiornamento del 21 Marzo 2022

Che cos’è il Social Commerce? Ecco quali sono i vantaggi di vendere sui social negli Stati Uniti

In America il Social Commerce vale 475 miliardi di dollari: entro il 2028 raggiungerà i 3,4 trilioni con un tasso di crescita del 28% annuo

Si parla di social commerce quando un’azienda vende direttamente su Instagram, Facebook o TikTok, una tendenza in rapida crescita negli Stati Uniti. Negli ultimi due anni, infatti, queste piattaforme hanno sviluppato strumenti che consentono di acquistare prodotti senza lasciare il social network e ne sono uscite vincitrici: ogni passaggio aggiuntivo che separa il consumatore americano dalla pagina di checkout allontana l’azienda dalla vendita, mentre acquistare su un profilo social è facile quasi quanto mettere un “Mi piace” o iniziare a seguire un influencer.

Ecco i principali vantaggi del social commerce per vendere negli USA:

Come vendere negli Stati Uniti utilizzando il social commerce

  1. Scegliere il canale giusto per il proprio prodotto e per il pubblico target aumenta le possibilità di successo. Ad esempio, i brand che vendono ai consumatori americani della Gen Z possono iniziare a vendere su TikTok, mentre Instagram è più adatto per vendere ai Millennials.
  2. È fondamentale mantenere aperta la comunicazione con i clienti sui canali di social commerce. È attraverso i messaggi privati che i brand coltivano le migliori relazioni con i clienti, sia prima che dopo l’acquisto: rispondere in ritardo o non rispondere può influire pesantemente sui volumi di vendita tramite social commerce.
  3. Fare influencer marketing è un modo prezioso per crearsi un seguito fedele e disposto ad acquistare dall’azienda.
     

Avere una strategia di social commerce per vendere sul mercato americano può essere la via privilegiata verso il successo

Rispetto alla vendita tramite ecommerce, vendere attraverso il proprio profilo social richiede impegno e idee originali. Il gioco vale la candela e si tratta di un’opportunità da non perdere: il social commerce è la nuova frontiera del commercio al dettaglio negli Stati Uniti, soprattutto per le piccole imprese che vogliono competere con i grandi giocatori del retail online.

Articolo originariamente pubblicato il 2 Luglio 2021

I vantaggi di vendere online negli USA

Chi ha una società negli Stati Uniti deve mettere in conto il numero crescente di consumatori americani che fanno shopping con lo smartphone

Ormai il mobile è un canale di vendita consolidato per i business sul mercato americano. Ecco alcuni dati che lo confermano:

Con questi presupposti, è naturale che si sia diffusa la pratica di vendere su canali digitali situati direttamente sul profilo dei social media delle aziende: il fatto interessante è che questa strategia di vendita negli Stati Uniti è anche incredibilmente redditizia. Allo stesso tempo, il mobile commerce può essere un’esperienza frustrante sia per i consumatori che per le aziende perché spesso i siti web non sono ottimizzati per i dispositivi mobili e, allo stesso tempo, l’ottimizzazione per mobile non è sempre sufficiente per intercettare le vendite.

L’e-commerce tradizionale è superato: al bando i computer, in America si acquista sullo smartphone

Esistono molte forme di commercio mobile. Ci sono PayPal e Venmo, grazie a cui le persone possono inviare denaro ai loro cari o pagare beni e servizi. Esistono poi le app di shopping online, che hanno il vantaggio di poter incentivare all’acquisto attraverso le notifiche push. Ma il metodo di acquisto più utilizzato dai consumatori, in particolare dai Gen Z e dai Millennials, è quello tramite social (Facebook, Instagram, TikTok). I social media hanno un pubblico globale di miliardi di persone, e soltanto TikTok spinge gli utenti a spendere 50,4 milioni di dollari ogni anno.

Se avete una società negli Stati Uniti o se vendete online una buona strategia di mobile commerce può portare numerosi vantaggi: è a prova di Covid, migliora l’esperienza di acquisto e cattura gli acquirenti omnicanale

Per un’azienda che vuole espandere il proprio business negli USA, vendere online attraverso i social offre un vantaggio competitivo enorme: il 57% dei consumatori americani promuove chi offre una buona esperienza di acquisto online con il passaparola e allo stesso tempo c’è un 15% di persone che fanno shopping solo sul cellulare. Ricordiamo che gestire un business online permette di risparmiare molto denaro.

Inoltre, avere una strategia di mobile commerce supporta gli acquirenti che stanno diventando omnicanale. Uno studio di Google ha rilevato che l’82% dei consumatori utilizza il telefono per cercare altre informazioni sull’acquisto prima di procedere con il pagamento in negozio e spesso cambia idea. Di conseguenza, il mobile ha il potere di intercettare e convertire un maggior numero di clienti se pensato per loro.

Quali sono le tendenze del mobile commerce negli Stati Uniti?

  1. Dare la priorità all’ottimizzazione del sito web piuttosto che al suo design.
  2. Investire sul social commerce perché è in espansione.
  3. Facilitare il click-to-mortar [l’integrazione tra offline e online].
  4. Offrire il pagamento one-click per incrementare le conversioni.
  5. Usare le notifiche push per incrementare l’engagement.
  6. Creare esperienze di acquisto personalizzate sui dispositivi mobili. 
  7. Usare i chatbot per offrire al consumatore un punto di riferimento.
  8. Dare la priorità alla velocità di caricamento del sito.
  9. Creare un programma fedeltà
  10. Usare la realtà aumentata.
  11. Il commercio mobile sta cambiando il modo in cui i consumatori fanno acquisti in America. Sia i rivenditori di e-commerce che quelli fisici possono sfruttare la potenza dello shopping mobile, offrendo pagamenti mobili ai visitatori indipendentemente da dove fanno acquisti e da che cosa acquistano.

Il successo del commercio mobile vive e muore al checkout. Migliorare le esperienze mobili già esistenti offrendo vari tipi di pagamento mobile, inclusi checkout in-app, portafogli mobili e piattaforme e-commerce è uno step essenziale per vedere crescere i visitatori e le vendite da smartphone.

Articoli correlati

Cyber Monday e Black Friday
02 January 2021

Vendita online America: smartphone fondamentale nell'influenzare le decisioni di acquisto

Trend acquisti online America: Aumento delle vendite online per abbigliamento ed accessori moda negli Stati Uniti in occasione del Natale, Black Friday e Cyber Monday

vedi
Perché conviene vendere online sul mercato americano
17 March 2022

Ecommerce negli USA: l'online vale il 20% delle vendite al dettaglio totali

Dieci anni fa l’e-commerce valeva l’8% degli acquisti totali, oggi le vendite online rappresentano quasi il 20% della spesa dei consumatori americani

vedi
Ricerche di Mercato
Servizi per l'export

Ricerche di Mercato

ExportUSA offre un servizio di ricerca di mercato e posizionamento di prodotto molto concreto. Sfruttiamo la nostra esperienza e i contatti diretti con importatori, distributori, rappresentanti in innumerevoli settori negli Stati Uniti

vedi
Fare marketing per la generazione Z americana
22 February 2022

Sfatiamo i falsi miti sui consumatori della Gen Z

Per vendere con successo alle nuove generazioni di consumatori americani è necessario capire che tipo di persone si hanno davanti: ecco tre stereotipi completamente falsi sulla Gen Z negli USA

vedi
Creare un brand di successo per il mercato americano
01 June 2022

Intervista ad Astra Pagliai, fondatrice di CONCEPTO e COO & Marketing Director di ExportUSA

Quali sono gli ingredienti per lanciare un brand di successo in America? Ne abbiamo parlato con Astra Pagliai, fondatrice di CONCEPTO

vedi