Vendita online America: smartphone fondamentale nell'influenzare le decisioni di acquisto

Cyber Monday e Black Friday

27/11/2017

Stati Uniti: vendite online in aumento, ecommerce mobile da smartphone e possibilità di acquisti online senza dazio per spedizioni sotto gli 800 dollari in America. Una combinazione vincente per vendere in USA

La crescente preferenza dell'America per l'acquisto online di prodotti unici e personalizzati e l'espansione dell'ecommerce verso abbigliamento e accessori moda favorisce i prodotti tipici del Made in Italy

L’utilizzo di dispositivi mobili sta avendo un’influenza sempre maggiore sulle vendite totali al dettaglio. I rivenditori online devono dunque soddisfare le esigenze dei potenziali acquirenti che vogliono acquistare in maniera veloce e comoda tramite il loro dispositivo mobile.

 

Nel 2017 il 34.5% delle vendite di e-commerce negli Stati Uniti è stato effettuato da un dispositivo mobile. E secondo le stime della società di ricerca “eMarketer Inc”, le vendite online effettuate da dispositivi mobili saliranno a quota 50% degli acquisti online totali negli Stati Uniti entro il 2020.

 

La società di ricerca stima che le vendite da dispositivi mobili (effettuate cioè tramite smartphone e tablet) aumenteranno del 32.7% nel 2018, pari a un valore di 208,29 miliardi di dollari rispetto ai 157,02 miliardi di dollari dell’anno precedente. Ciò rappresenterebbe il 39.6% delle vendite e-commerce degli Stati Uniti. La maggior delle quali avverrà tramite smartphone: nel 2018 il 71.5% delle vendite verrà generato da smartphone e il rimanente da tablet.

 

Nell’ultima decade abbiamo infatti assistito a una vera e propria invasione degli smartphone. 

Lo smartphone ha dunque una sempre maggior influenza in ogni fase del ciclo di vita del cliente: dalla scoperta del brand/prodotto, al controllo dei prezzi in negozio allo shopping.

Chi compra online negli Stati Uniti cerca prodotti puntando alla qualità ed unicità

Sfruttando l’esenzione di dazi per ordini e spedizioni al di sotto di 800$, questo ampio segmento di consumatori offre ottime opportunità per vendere in America col web per le aziende italiane che vogliono esportare in USA tramite canali di vendita online.

Negli ultimi anni i consumatori di tutto il mondo hanno dimostrato un interesse crescente negli acquisti online, grazie all’accesso instantaneo al web permesso dagli smartphone, alle innumerevoli informazioni sui prodotti e alla loro varietà.

  • Negli Stati Uniti, piú del 50% di chi ha fatto acquisti durante il periodo natalizio del 2016 si è orientato verso nuovi brand.
  • Se invece consideriamo solo il segmento di chi acquista online, ben il 75% ha comprato prodotti di nuove marche.
  • Sempre in America, per la prima volta nel 2017, le vendite online di vestiti ed accessori hanno superato quelle dei computer.

Un'ottima notizia per le imprese italiane, da sempre focalizzate piú nel settore fashion che in quello Hi-Tech.  

Lo Shopping di Black Friday in AmericaI mobile shoppers americani cercano qualità ed unicità, piú che non la sola convenienza di prezzo. Al di là della qualità , chi compra online cercano prodotti personalizzati. In America i consumatori si aspettano che l’ecommerce offra una varietà maggiore rispetto al commercio tradizionale e con ampie possibilità di personalizzazione dell’ordine.

Un'occasione per le aziende Italiane per vendere online i loro prodotti facendo leva sulla qualità ed unicità tipica del Made in Italy. Tutte caratteristiche che il consumatore americano apprezza. Inoltre ordini e spedizioni a privati in America il cui valore è inferiore a 800 dollari non sono soggette a dazi doganali e godono di una procedura di importazione semplificata.

Questo porta non solo ad un risparmio di costi, ma anche ad un processo export piú snello, in quanto non serve calcolare i dazi, e lo sdoganamento è piú veloce.



In conclusione, i nuovi modelli di acquisto del consumatore americano, unitamente all’esenzione di dazi per ordini e spedizioni al di sotto di 800 dollari, rappresenta un opportunità di mercato per le aziende che vogliono vendere online negli Stati Uniti


« indietro ]