+39 0541-709073

Stati Uniti: vendite online in aumento

Mobile commerce da smartphone e possibilità di vendere online dall'Italia senza dazio per spedizioni sotto gli 800 dollari in America: Una combinazione vincente per vendere in USA



Vendere online negli Stati Uniti



La crescente preferenza dell'America per l'acquisto online di prodotti unici e personalizzati e l'espansione dell'ecommerce verso abbigliamento e accessori moda favorisce i prodotti tipici del Made in Italy

Lo smartphone ha una sempre maggior influenza in ogni fase del ciclo di vita di vendita: dalla scoperta del brand/prodotto, al controllo dei prezzi in negozio al vero e proprio acquisto online

L’utilizzo degli SmartPhone sta avendo un’influenza sempre maggiore sulle vendite al dettaglio: vendite online e vendite tradizionali. Per avere successo, i dettaglianti sia online che tradizionali devono dunque soddisfare le esigenze dei potenziali acquirenti che vogliono acquistare o trovare informazioni in maniera veloce e comoda tramite lo SmartPhone.

Nel 2019 il 44.7% delle vendite di e-commerce negli Stati Uniti è stato effettuato da uno SmartPhone. E secondo le stime della società di ricerca “eMarketer Inc”, le vendite online effettuate da dispositivi mobili saliranno a quota 50% degli acquisti online totali negli Stati Uniti entro il 2020. Il totale delle vendite online al dettaglio in America dei soli prodotti [esclusi quindi i servizi ed escluse le vendite B2B] è stato di 343.1 miliardi di dollari nel 2019.

Nel 2020 si calcola che si possa arrivare a superare i 1000 miliardi di dollari sull'onda della pandemia che ha visto aumentare l'incidenza delle vendite online sul totale delle vendite al dettaglio negli Stati Uniti dal 16% al 34% nel giro di sei mesi.

 
Previsione del Luglio 2017
La società di ricerca stima che le vendite da dispositivi mobili (effettuate cioè tramite smartphone e tablet) aumenteranno del 32.7% nel 2018, pari a un valore di 208,29 miliardi di dollari rispetto ai 157,02 miliardi di dollari dell’anno precedente. Ciò rappresenterebbe il 39.6% del totale delle vendite e-commerce degli Stati Uniti. La maggior delle quali avverrà tramite smartphone: nel 2018 il 71.5% delle vendite verrà generato da smartphone e il rimanente da tablet.
 

Revisione del Gennaio 2021
In realtà questa previsione si è rivelata errata in quanto a consuntivo l'incidenza degli acquisti da Smartphone per il 2019 è stata del 37.6%
 


 

Negli ultimi anni i consumatori americani hanno dimostrato un interesse crescente negli acquisti online, grazie all’accesso a internet instantaneo e onnipresente reso possibile dagli smartphone e alla disponibilità delle informazioni sui prodotti, prima fra tutte la possibilità di comparazione dei prezzi

Chi compra online negli Stati Uniti cerca prodotti puntando a qualità ed unicità

Un'ottima notizia per le imprese italiane, da sempre focalizzate piú nel settore fashion che in quello Hi-Tech.  


 

Lo Shopping di Black Friday in AmericaI mobile shoppers americani cercano qualità ed unicità, piú che non la sola convenienza di prezzo

Al di là della qualità , chi compra online cercano prodotti personalizzati. In America i consumatori si aspettano che l’ecommerce offra una varietà maggiore rispetto al commercio tradizionale e con ampie possibilità di personalizzazione dell’ordine.

Un'occasione per le aziende Italiane per vendere online i loro prodotti facendo leva sulla qualità ed unicità tipica del Made in Italy. Tutte caratteristiche che il consumatore americano apprezza. Inoltre ordini e spedizioni a privati in America il cui valore è inferiore a 800 dollari non sono soggette a dazi doganali e godono di una procedura di importazione semplificata.

Questo porta non solo ad un risparmio di costi, ma anche ad un processo export piú snello, in quanto non serve calcolare i dazi, e lo sdoganamento è piú veloce.


In conclusione, i nuovi modelli di acquisto del consumatore americano, unitamente all’esenzione di dazi per ordini e spedizioni al di sotto di 800 dollari, rappresentano un opportunità di mercato per le aziende che vogliono vendere online negli Stati Uniti


 

Aggiornamento Ecommerce USA del 9 Aprile 2019

Secondo le ultime statistiche fornite dallo US Cnesus Bureau, per la prima volta la vendita "non - retail" della categoria "general merchandise" in USA sono state piuù alte delle vendite attraverso i negozi tradizionali.  

Nella terminologia dello US Bureau "non retail" si riferisce alle vendite per catalogo [ormai defunte] e all' ecommerce.

La categoria "general merchandise" ricomprende tutta la vendita B2C esclusi tutti i tip di prodotti alimentari. Ricordiamo che il 75% del PIL americano è composto dalla voce "Consumi Privati".

È un altro segno, semmai ancora ne servissero, di quanto l'ecommerce in America sia diventato parte dello stile di vita di tutte le categorie di consumatori.

Articoli correlati

Cyber Monday 2020
07 December 2020

Ecommerce e il futuro delle vendite al dettaglio negli Stati Uniti

Battuto il record di vendite online del 2019.: +21.6%. Ecommerce e vendita online trionfano in America