+39 0541-709073

Nuove strategie di marketing negli USA per il 2022: Basta social media, si a newsletter ed eventi fisici

Lush sta abbandonando i social media: saranno la newsletter e gli eventi fisici a far crescere le vendite negli USA

Può un brand negli Stati Uniti sopravvivere senza i social? Lush fa da apripista per le aziende cosmetiche che cercano nuovi modi per conquistare i consumatori americani

Lush, l’azienda britannica nota a livello mondiale per i cosmetici fatti a mano, ha comunicato che lascerà quattro delle principali piattaforme social per via della decisione di marketing più audace degli ultimi anni.

Al posto dei social media Lush vuole implementare la propria presenza su Youtube, che negli Stati Uniti è utilizzato dal 74% dei consumatori americani adulti contro il 68% di Facebook e il 40% di Instagram [Fonte: Pew Research Center]. Uno spostamento verso l’ambiente digitale più popolare in America, quindi, i cui utenti dovrebbero aumentare ulteriormente dai 214,9 milioni del 2020 ai 228,1 milioni entro il 2024 [Fonte: eMarketer].

Il beauty brand ha poi scelto Twitter per offrire i servizi di assistenza clienti, l’e-mail marketing per diffondere le campagne promozionali e Pinterest come spazio dedicato ai contenuti di ispirazione per i clienti americani e stranieri.

In America si sta delineando un nuovo trend del marketing

Quella che Lush ha pianificato è una strategia di marketing non convenzionale che segue l’esempio di altri brand di successo negli Stati Uniti

Da giugno, Balenciaga ha iniziato a ripulire il feed di Instagram per presentare le nuove collezioni di moda e ci sono brand come JW Anderson che utilizzano il social solo per mostrare i prodotti stagionali in vendita negli USA. Bottega Veneta è invece sparita da tutti i social media a febbraio 2021, investendo su una rivista digitale che si chiama Issue nella speranza di restituire al brand quello spessore che Instagram offusca in nome della semplificazione e dell’immediatezza dei contenuti.

Sui social media, insomma, i brand propongono contenuti sempre più effimeri, mentre l’interesse per la creazione di punti di contatto a lungo impatto aumenta. Nel caso di Lush, l’investimento sulla rivista cartacea Lush Times e sugli eventi fisici va a chiarire le ragioni del suo cambio di direzione: i consumatori americani sono alla ricerca di brand che diano priorità alla qualità della relazione con i clienti e in questo senso il cartaceo e il face-to-face dovrebbero aiutare Lush a costruirsi una brand identity memorabile.

Per vendere negli Stati Uniti i brand devono lavorare sodo e apparire nuovi, freschi e sinceri

L’ossessione per Instagram sta passando: le aziende che operano in America si stanno ora concentrando sulla costruzione di relazioni one-to-one con il loro pubblico più fedele

Per Lush, la mossa è stata motivata dall’impatto negativo dei social media sulla salute mentale dei consumatori americani. Una scelta difficile, considerato che Instagram continua ad avere una presa impareggiabile sugli utenti, ma allo stesso tempo dal vasto potenziale mediatico.

Di sicuro la decisione anti-social di Lush farà rumore, accrescendo la brand awareness dei consumatori americani. Ci sono poi altri vantaggi nel fare marketing su mezzi insoliti come il cartaceo, le e-mail e gli eventi on site, come la maggiore percezione dell’autenticità e dell’esclusività del brand. In effetti, i consumatori potrebbero sentirsi più vicini a Lush per il solo fatto che non sta cercando di raggiungere un raggio ampio di persone.

Insomma, tutti gli sguardi sono puntati su Lush che nel settore della cosmetica sta utilizzando un approccio pionieristico. Sarà solo il tempo a dirci se si tratta del debutto di un trend del marketing rivoluzionario per fare business negli Stati Uniti o di un’iniziativa andata a monte.

[Fonte: Vogue Business]

Articoli correlati

Strategie di marketing per far crescere il proprio brand in America
04 November 2021

Conquistare i consumatori americani con lo Stealth Marketing

Questa nuova strategia di marketing permetterà ai brand negli Stati Uniti di fidelizzare il proprio target di consumatori con molta più facilità

Mercato dei prodotti cosmetici in America
19 November 2021

Il settore beauty mondiale vale 511 miliardi ed entro il 2025 raggiungerà 716 miliardi

Ci sono ottime opportunità per chi vuole cominciare a vendere cosmetici negli USA: le star americane ne stanno approfittando

4.png
15 March 2021

Esportazione e Vendita Cosmetici negli Stati Uniti

Soluzioni innovative per vendere in un settore competitivo sfruttando la versatilità del mercato della cosmetica in America e l'importanza delle fiere specializzate