+39 0541-709073

Ottime prospettive per esportare in America prodotti per l'edilizia, materiali da costruzione, pavimentazioni, infissi, macchinari da costruzione, prodotti per l'industria del trasporto

Il piano di investimento per il rinnovo delle infrastrutture degli Stati Uniti genererà un aumento delle importazioni di tutti i beni industriali collegati ai lavori pubblici che si renderanno necessari




Piano di investimenti negli USA



 

La American Society of Civil Engineers (ASCE) stima che 4,5 trilioni di dollari dovranno essere spesi rinnovo e manutenzione delle infrastrutture americane entro il 2025 o gli Stati Uniti rischiano la perdita di quasi 4 trilioni di dollari di PIL

Un massiccio intervento pubblico in classico stile Keynesiano darà vita al rilancio dell'economia USA post COVID

Negli ultimi anni l'invecchiamento delle infrastrutture come porti, aeroporti, autostrade ed edifici pubblici negli Stati Uniti è diventato un problema urgente. Politici e altri esperti hanno discusso una serie di soluzioni, ma tutti sono d'accordo su una conclusione: le infrastrutture in America hanno urgente bisogno di attenzione.

Dagli anni '80, l'American Society of Civil Engineers ha emesso pagelle per le infrastrutture statunitensi, e nel suo rapporto più recente nel 2017, l'ASCE ha assegnato alle infrastrutture americane un voto medio di "D +", che significa "al di sotto dello standard" con "deterioramento significativo" e un "forte rischio di cedimento".

Questa notizia è estremamente positiva per tutte le aziende coinvolte nel settore delle costruzioni, da chi entra in gare d’appalto come fornitore di servizi di ingegneria, falegnameria, gestione energetica, demolizione e movimento terra, pavimentazione, a chi vende prodotti di edilizia come utensili di carpenteria, strumenti di pulizia, martelleria, ceramica, piastrelle, materiali da isolamento, pitture, vernici, impermeabilizzanti, fino all’arredamento di interno ed esterno. Tutte le aziende del settore edilizia e costruzioni beneficeranno della domanda di beni e servizi negli Stati Uniti nei prossimi 5 anni.

L'ufficio per la Responsabilità Sociale del governo degli Stati Uniti ha rilevato che quasi un ponte su quattro nel paese è in fase di deterioramento. Anche i porti e gli aeroporti in America sono stati abusati e sono responsabili di un ritardo di circa il 20% degli arrivi e delle partenze nel 2019. Ma non si tratta solo di problemi di viaggio...

Il rapporto del 2017 dell'ASCE ha rilevato che gli Stati Uniti avranno bisogno di investimenti pubblici per circa 1 trilione di dollari "per mantenere ed espandere le richieste di servizi nei prossimi 25 anni" e secondo l'American Water Association anche per garantire acqua potabile pulita e infatti la rete idrica e gli acquedotti sono in cima alla lista degli interventi di rinnovo e manutenzione delle infrastrutture americane.

Nel Global Competitiveness Report del 2019 del World Economic Forum, gli Stati Uniti si sono classificati al 13° posto nel mondo per qualità delle infrastrutture, una caduta dal 5° posto nel 2002. La maggior parte degli economisti concorda sul fatto che spendere soldi in infrastrutture ha un effetto moltiplicatore sull’economia generale: un rapporto del 2014 dell'Università del Maryland ha calcolato che ogni dollaro speso per le infrastrutture rappresenta tre dollari di crescita del PIL. E sembra che i politici di entrambi i partiti ormai riconoscano che l’infrastruttura negli Stati Uniti debba diventare una priorità della prossima amministrazione.

Il presidente Trump in realtà ne aveva fatto una priorità anche durante la sua campagna elettorale del 2016. E nell'aprile 2019, repubblicani e democratici avevano concordato uno schema per un pacchetto di infrastrutture da 2 trilioni di id, ma poi sappiamo come è andata. Alla fine di marzo 2019, il Presidente Trump ha proposto un altro pacchetto da 2 trilioni di dollari, ma il Senato non ha voluto spendere così tanto sulla scia del pacchetto di sostegno finanziario da 2,2 trilioni di dollari stanziato dal governo federale per fare fronte alla crisi del coronavirus.

Fino a quando non verrà approvato un disegno di legge che definisce l'investimento a settori specifici è impossibile sapere esattamente quanto darà impulso all'industria delle costruzione e dei materiali e strumenti di lavoro, ma una cosa è certa, è solo una questione di tempo, e di tempo non ne è rimasto molto. Nei prossimi 5 anni le aziende nel settore edilizia e costruzioni che vendono servizi e prodotti in America come utensili da costruzione, materiali da isolamento, falegnameria, martelleria, ceramica, pitture, vernici, impermeabilizzanti, pavimentazione beneficeranno di una sostanziale spinta nella domanda pubblica e privata in America.


ARTICOLI CORRELATI

Strategie di ingresso sul mercato americano per le aziende produttrici di macchine industriali

Articoli correlati

In piena crescita il settore della meccanica e dei beni industriali in America
05 August 2020

Vendere ed esportare macchine industriali, macchinari e impiantistica negli Stati Uniti

Il settore della meccanica negli USA è in piena espansione grazie al ritorno della produzione industriale dalla Cina all'America e al piano di investimenti nel rinnovo delle infrastrutture