+39 0541-709073

Il super bowl: domenica 7 febbraio torna the Big American Party

Come accade ormai da 55 anni, gli Stati Uniti si fermano per il super bowl. È lo show più visto della storia della TV USA


 


Vuoi convincere il popolo degli Stati Uniti a bere una birra europea? Mostra due star conosciute al cinema soprattutto per i drink che ordinano e fagli bere qualcosa di diverso. Una Stella Artois.

È ciò che è accaduto nello nello spot per il super bowl 2019, dove Sarah Jessica Parker di Sex and the city (e il suo Cosmopolitan) e Jeff Bridges de Il grande Lebowsky (e il suo White Russain) brindano con una Stella Artois. Risultato? Il fatturato mondiale del brand di birra belga è aumentato del 4%.


Il weekend del Super Bowl rappresenta una delle trasmissioni televisive più viste d'America, con record di share che migliorano di anno in anno. Nella top 25 dei broadcast più guardati negli Stati Uniti troviamo infatti diciannove finali del campionato di football americano, con l’edizione del 2015 (114.5 milioni di spettatori) seconda solo all’atterraggio dell’Apollo 11 sulla luna.
 

Con solamente 25.000 tifosi sugli spalti invece dei soliti 60.000, e la maggior parte della popolazione mondiale a casa per via delle restrizioni anti-Covid, l'edizione del super bowl 2021 è pronta a stracciare tutti i record. Oltre alla partita e allo spettacolare show dell’intervallo, protagonisti dell'evento anche gli spot, che catturano l'attenzione del pubblico a colpi di originalità.
 

Un tale evento mediatico richiede investimenti da capogiro: 50 milioni di dollari per 30 secondi di annuncio, secondo quanto riporta Bloomberg, per accaparrarsi l'attenzione di circa un terzo degli Stati Uniti. Le aziende cercano di massimizzare i secondi che hanno a disposizione con produzioni cinematografiche, ingaggiando attori di Hollywood. Di solito sono le multinazionali americane e i trailer delle ultime uscite di film ad accapparrarsi i claim durante la partita, ma negli ultimi tempi anche alcune aziende europee si sono fatte notare nel tradizionale show americano. Una nuova strategia di export sul mercato americano, che può portare risultati straordinari, come è accaduto a un marchio di birra belga, Stella Artois.

Nel 2019, Stella Artois, un brand del gruppo InBev, si è presentato con uno spot geniale che riproponeva Sarah Jessica Parker e Jeff Bridges nelle vesti dei loro celebri personaggi: Carrie di “Sex and the City” e The Dude de “Il Grande Lebowski”. Nello spot, invece dei loro drink abituali, i due decidono di ordinare una Stella Artois, causando scompiglio nel locale e complimentandosi a vicenda per la scelta.
 

Il risultato? Nel 2020 il gruppo InBev ha aumentato del 4% il suo fatturato mondiale, con una crescita a doppia cifra del brand Stella Artois, che ha superato le vendite di altri brand americani sempre di proprietà del gruppo InBev. L’industria della birra genera oltre 119 miliardi di dollari all’anno di vendite nel mercato americano. E questo esempio insegna come, grazie a investimenti audaci, ma azzeccati, Stella Artois, sia partita dal piccolo paese del Leuven, alla conquista degli Stati Uniti, diventando leader nell’export mondiale.

Buon Super Bowl weekend!

Articoli correlati

I settori emergenti negli USA
04 December 2020

I 12 settori che crescono di più negli Stati Uniti: come lanciare il vostro brand negli USA

Una ricerca di mercato sulle abitudini di acquisto e sulle preferenze dei Millennials americani aiuta a fare luce sui settori sui quali puntare per avere successo in America