18/02/2019

Tasse su interessi, affitti, dividendi e royalty negli Stati Uniti d’America. FDAP - redditi Fixed or determinable Annual or Periodical

Tassazione redditi da dividendi affitti interessi royalty in America

Ai fini della tassazione in America, i redditi percepiti negli Stati Uniti e derivanti da interessi, dividendi, affitti e royalty sono trattati diversamente dai redditi d’impresa

A secondo se il beneficiario dei redditi da interessi, dividendi, affitti e royalty sia o no una persona fisica oppure una società residente negli Stati Uniti dal punto di vista fiscale, la tassazione in America di tali redditi assume caratteristiche diverse


Come sono tassate le royalty in America


Sui redditi prodotti negli Stati Uniti d’America e derivanti da interessi, dividendi, affitti e royalty si pagano le tasse come segue:

  • Persona fisica non residente negli Stati Uniti d’America ai fini fiscali: aliquota secca variante dal 10% al 15% del reddito lordo senza la possibilità quindi di dedurrre costi connessi alla produzione di tale reddito.
  • Società di capitali non residenti negli Stati Uniti d’America ai fini fiscali: se la produzione dei redditi da interessi, dividendi, affitti e royalty negli Stati Uniti non è inclusa in attività che producono reddito considerato di impresa allora il trattamento fiscale di tali redditi è simile a quello per le persone fisiche [vedi sopra]
  • Altrimenti i redditi da interessi, dividendi, affitti e royalty fanno cumulo con i redditi di impresa e soggetti alla normale tassazione sui redditi di impresa operata negli Stati Uniti.
  • Società con residenza fiscale negli Stati Uniti: i redditi da interessi, dividendi, affitti e royalty prodotti in America vengono inclusi nel calcolo dei redditi di impresa


Note sulla tassazione dei redditi da interessi, dividendi, affitti e royalty prodotti negli Stati Uniti

L’aliquota variante dal 10% al 15% a secondo dei casi è dettata dalla convenzione Italia - Stati Uniti d’America contro la doppia imposizione, altrimenti i redditi da interessi, dividendi, affitti e royalty pagherebbe tasse al 30% sempre sul lordo.

Soggetti non residenti fiscalmente negli Stati Uniti che percepiscono redditi da interessi, dividendi, affitti e royalty non connessi ad attività di impresa svolta negli Stati Uniti possono comunque chiedere al fisco americano che tali redditi siano considerati come redditi ECI [effectively connected] con attività di impresa negli Stati Uniti [ETB - engaged in trade or business]

Questo per poter dedurre i costi connessi alla produzione di tali redditi ed essere poi tassati sul reddito netto derivante da interessi, dividendi, affitti e royalty.

Notare che un altro vantaggio di tale situazione è quello di poter portare a nuovo negli esercizi successivi le perdite dell’esercizio corrente.


« indietro ]