+39 0541-709073

Aprire un ristorante negli Stati Uniti: Perché New York è la città ideale per lanciare un ristorante italiano

L’apertura di ristoranti italiani a New York è inarrestabile. E a causa del COVID si è anche ridotta la concorrenza nel settore della ristorazione

Aprire un ristorante a New York è un’idea da prendere assolutamente in considerazione. Rispetto al periodo pre-pandemico avviare un’attività di ristorazione negli Stati Uniti è diventato molto più conveniente, in particolar modo a causa dell’offerta ridotta di locali con cucine etniche e regionali. Se si considera, poi, che per i newyorkesi andare al ristorante è un’esigenza irrinunciabile, vale la pena rivolgersi a esperti del settore come noi di ExportUSA per pianificare l’apertura di un ristorante in America.

Importanza del concept per aprire un ristorante di successo a New York e negli Stati Uniti: La parola chiave è distinguersi

I consumatori americani vogliono qualcosa di più di un buon prodotto Made in Italy

A New York gli italiani aprono locali continuamente. Che cosa determina il loro successo tra gli americani? Di certo non è sufficiente aprire un ristorante italiano negli Stati Uniti per far sì che il locale registri il tutto esaurito ogni sera. Piuttosto, serve presentare una proposta originale sia a livello di menù che a livello di concept del locale, elemento fondamentale per il consumatore americano che frequenta i ristoranti di New York.

Ecco alcuni esempi di concept di ristoranti italiani a New York che riscuotono successo tra il pubblico americano:

1. Cucina Itameshi

La cucina italo-giapponese è tra le più popolari a New York. Per esempio Kimika, a Nolita, si tratta di uno dei migliori esperimenti realizzati in America nell’ultimo anno. La cucina di Kimika offre piatti sofisticati e ultramoderni per il modo in cui le due tradizioni si fondono: grissini di alghe, lasagne di riso, risotto funghi e bambù, katsu di melanzane in crosta di panko, tutti piatti che hanno reso questo ristorante il leader dell’Itameshi a New York.

2. Street food napoletano

In mezzo a un’offerta di ristorazione così vasta può capitare di non essere soddisfatti della qualità della pizza nei ristoranti degli Stati Uniti. Ma a Greenpoint ha aperto da poco la pizzeria Salsa di Michele Bancale, un piccolo locale in cui mangiare la pizza è un momento solenne. Il valore aggiunto delle pizze di Salsa è la qualità degli ingredienti, che vengono cotti in un forno a legna fatto a mano a Napoli. Il locale offre anche altre varietà di street food napoletano, una vera novità per la zona.

3. Concept della caffetteria italiana

La cultura dell’aperitivo degli italiani strega da sempre i consumatori americani. Un locale come Lodi, quindi, funziona alla perfezione con i newyorkesi che vogliono bersi un amaro accompagnato da olive, crostini e ricotte di alta qualità o prendersi una focaccia di Altamura in pausa pranzo. Da Lodi servono anche la colazione e sembra proprio di entrare in un vecchio caffè italiano dall’aria retrò.

4. Degustazione a sorpresa

Da Fradei, a Brooklyn, il menù è un'incognita fino a quando i piatti non arrivano al tavolo. L’esperienza che i consumatori americani vivono in questo bistrot italo-francese è imprevedibile e il livello della cucina (e dei ricercati vini italiani e francesi) fa sì che ne valga la pena.

5. Panini farciti alla bottega toscana

Da qualche mese c’è una grande novità gastronomica a New York: dopo il successo riscosso dal popup store nel 2019, l’Antico Vinaio e le sue schiacciate (farcite con materie prime rigorosamente italiane) stanno facendo sold out tutti i giorni. Rispetto alla schiacciata tradizionale quella dell’Antico Vinaio è molto più farcita e contiene un salume, un formaggio e delle verdure. Niente maionese, ketchup o senape ma creme di pecorino e 'nduja, di tartufo o di carciofi. Come a Firenze, i clienti americani mangiano in piedi perché l’interno del locale è ridotto e viene usato soltanto come vetrina per i salumi e i condimenti.

L’apertura di un ristorante di cucina italiana in America richiede uno studio approfondito: città dove aprire il ristorante, la zona, target, tipo di cucina

Da sempre la cucina italiana è sinonimo di eccellenza e ricercatezza negli USA. Con una consulenza le possibilità di successo raddoppiano: il settore della ristorazione negli Stati Uniti vive da anni una crescita inesorabile in termini quantitativi e qualitativi ed è proprio per una questione qualitativa che è importante pianificare bene il proprio ingresso nel mondo dei ristoranti in America.

Imporsi all’attenzione del pubblico con prodotti vicini al gusto dei consumatori americani è vitale, ma essere capaci di differenziarsi lo è di più. Insomma, è sempre il momento giusto per aprire un ristorante a New York o in altre città degli Stati Uniti. Ciò che conta è trovare la formula perfetta per conquistare gli occhi e il palato dei “gourmands” americani.

Articoli correlati

Ristoranti
La ristorazione in America

TUTTO quello che serve per aprire un ristorante di successo negli USA

Consigli pratici dettati dall'esperienza di ExportUSA con tutte le informazioni che servono per l'apertura di un ristorante in America

vedi
Aprire un ristorante a New York
La ristorazione in America

In America, il ristorante italiano rimane sinonimo di eleganza e di cucina raffinata

Uno studio di mercato conferma la fama del ristorante italiano negli Stati Uniti, agli occhi degli americani sempre una destinazione di eccellenza per una cena importante

vedi
Ristoranti di successo a New York e Miami Florida
La ristorazione in America

Fine Dining, Fast Casual, Fast Food: come per aprire un ristorante di successo in America a New York o Miami

Dove vanno e cosa mangiano gli americani quando escono a pranzo o a cena? Consigli per i ristoratori sulle tendenze negli Stati Uniti per il 2020 per avviare con successo un ristorante

vedi
Revoca delle norme anti-Covid a New York
News e Media

Si apre l'era post-COVID in America

La decisione del sindaco Adams per accelerare la ripresa economica di New York: presto i consumatori americani potranno lasciare a casa mascherine e prova di vaccinazione per entrare nei locali della metropoli degli USA

vedi