+39 0541-709073

Novità nel mercato dell'arredamento in America

Idea innovativa per vendere mobili: vendere accessori “Ikea ready”



Le novità del settore arredo in America

 

Nel mercato dell’arredamento in America, così come in tutto il mondo, Ikea è diventato il brand simbolo della convenienza e del design nord europeo

Tutti possono permettersi i mobili del marchio svedese, grande plus dei suoi prodotti modulari

Diventato bandiera del design minimal ma accessibile, ha una pecca per gli amanti dell’unicità: la conformità. C’è infatti poca personalizzazione nei mobili Ikea. Ecco dunque che alcune startup sono partite dall’idea di non fare la guerra al colosso dell’arredamento pret-a-porter ma di cavalcare l’onda del suo successo per migliorarlo.

 

Il successo di vendita in America delle “aziende di personalizzazione Ikea”

I vantaggi di vendere piccole parti al posto di interi mobili

Sono nate le aziende di "personalizzazione Ikea", un'idea innovativa per vendere mobili in America con alti potenziali di fatturato. Queste startup non vendono mobili, ma solo abbellimenti degli stessi


In termini operativi i vantaggi sono enormi, sia in termini di logistica (non spediscono mobili grandi e ingombranti, solo qualche pezzo) che di costo (non ci sarebbero nemmeno i dazi import in USA se i pezzi provenissero dall’estero). I costi di magazzinaggio sono quindi contenuti e non è richiesto un montaggio complesso per gli acquirenti.

In pratica queste piccole aziende di design sono nate per offrire ai clienti Ikea un modo più semplice per "hackerare" i loro mobili, con parti personalizzate che adesso possono permettere di distinguersi rispetto a tutti gli altri. Ora i consumatori possono acquistare un piano di lavoro unico per la cucina o ante personalizzate per gli armadi del brand. 


E Ikea? Lo stile pulito e semplice dei suoi mobili ha agevolato il tutto: non è difficile per le aziende creare pezzi di abbellimento che aumentino il valore dei suoi prodotti, non c'è nemmeno una complessità tecnica di sostituzione e intervento sui mobili. L'opportunità in questo mercato per queste piccole imprese è enorme: basti pensare che Ikea ha venduto beni per un valore di $ 44,6 miliardi di dollari l'anno scorso.

 

Le startup americane dell'arredamento "Ikea ready"

Le aziende che hanno fatto successo grazie a Ikea [che ringrazia in silenzio..]

Norse vende accessori di arredamento che consentono ai clienti di aggiungere qualsiasi cosa ai propri mobili Ikea, dalle coperture in acero Ambrosia da $ 100 alle gambe per tavolo in ottone da $ 30 per la linea Besta. 
 

Reform, una società fondata nel 2014 a Copenaghen, si concentra su pezzi personalizzati che si adattano in particolare al design della cucina del brand. Jeppe Christensen, CEO e cofondatore, afferma che lui e il suo team hanno deciso di concentrarsi sulla reimmaginazione dei prodotti dell'azienda invece di vendere i propri progetti di mobili perché il processo di produzione è più veloce ed è stato più facile avviare la startup. Questa seconda azienda ha avuto così tanto successo di vendita negli Stati Uniti che presto realizzerà anche i propri armadi e cucine su misura.
 

Ikea dal canto suo non ha segnalato tentativi di copia o violazione dei propri prodotti anche perchè Norse, ad esempio, sul suo sito invita addirittura ad acquistare prima i mobili Ikea poi a richiedere i pezzi della società (ovviamente). 
 

"I nostri prodotti dipendono dai loro e mi piace credere che trovino positivo il fatto che società come Norse creino pubblicità gratuita, dal momento che ruotano attorno a loro e ai loro prodotti" ha affermato Lotta Lundaas, CEO di Norse. Jeppe Christensen, CEO e cofondatore di Reform, conferma: "Non abbiamo mai avuto problemi con Ikea, abbiamo avuto solo buoni rapporti con loro".


Le società nominano Ikea in tutti i loro siti Web, ma includono anche un disclaimer chiaro che sottolinea la loro non affiliazione.

 

Arredamento economico sì, ma personalizzato e attento all’ambiente 

Cosa rende di appeal un prodotto di arredamento di questo tipo

Aziende di questo tipo stanno avendo successo perchè c'è un crescente interesse per l'interior design in America, volto a esprimere lo stile personale attraverso l'arredamento della casa. Le persone, soprattutto i Millennials, sono alla ricerca di pezzi unici, che però sono costosi. Personalizzando invece i mobili Ikea con pezzi fuori dal catalogo del brand svedese, i mobili diventano accessibili per le persone a basso budget, ma unici come vuole il nuovo target di consumatori.


Mobili semplici e prontamente disponibili come quelli di Ikea sono un punto di partenza ideale per la personalizzazione. Inoltre, il prezzo ragionevole dei mobili e la buona qualità consentono loro di durare un po'. La durata di vita di un pezzo Ikea, soprattutto dopo una riprogettazione, è un aspetto importante di questo settore della personalizzazione dei mobili in USA: l'impatto ambientale di questi pezzi è ridotta al minimo quando possono essere riutilizzati e reinventati come qualcosa di totalmente nuovo.


"Credo che la crescente ansia per il clima stia dando alle persone la priorità della sostenibilità quando fanno shopping", afferma Lundaas. "Riutilizzando o riciclando un pezzo esistente, l'impatto ambientale è inferiore."



ARTICOLI CORRELATI 

La Vendita dei beni di lusso negli Stati Uniti

Settore per settore, i consigli di ExportUSA per entrare sul mercato americano

Vendere abbigliamento e articoli sportivi, sci, snowboard, ed equipaggiamento per gli sport invernali negli USA

Articoli correlati

Opportunità export mobili Italia Stati Uniti
LOGISTICA e SPEDIZIONI per il mercato Americano

Spedizione mobili arredi contract negli Stati Uniti d'America: New York, Miami e le maggiori città americane

I mobili made in Italy stanno vivendo una momento favorevole negli Stati Uniti. Molti produttori di arredi contract devono spedire mobili a New York, ...