+39 0541-709073

Vendere vino negli USA: quali sono le opportunità per i produttori italiani che vogliono entrare sul mercato americano?

È arrivato il momento di attirare i clienti più giovani per ottenere anni di vendite solide negli Stati Uniti

L’industria del vino degli Stati Uniti si è sempre rivolta ai Baby Boomers, i consumatori americani nati tra il 1945 e il 1964. Tuttavia, questo segmento demografico sta invecchiando e consumerà sempre meno vino. Il settore vinicolo americano si trova così a un bivio: per continuare a vendere con successo negli Stati Uniti, le aziende italiane devono adottare delle strategie di marketing in grado di convincere i Millennials ad acquistare più vino.

Ciò che fino a oggi è mancato ai venditori di vino negli USA, infatti, è una strategia capace di allargare la base di consumatori, orientando i loro brand verso una generazione più giovane che ha il potere di influenzare i trend di consumo in America. Una generazione che a differenza dei Boomers non ricerca un particolare status nei beni che acquista quanto piuttosto un riflesso onesto dei loro valori: diversità, equità, salute e sostenibilità.

Marketing nel settore vino USA per coinvolgere i Millennials americani

È essenziale comprendere le esigenze dei consumatori Millennial per creare interesse per il vino tra le nuove generazioni degli USA

Il rapporto di Silicon Valley Bank sullo stato dell’industria del vino degli Stati Uniti evidenzia alcune strategie consigliate per attirare i consumatori americani più giovani, sia Millennial che Gen Z.

Le aziende che vendono vino negli Stati Uniti dovrebbero iniziare a evidenziare i loro valori sociali per raggiungere con efficacia i giovani consumatori americani. Evitare, quindi, lo storytelling su ricchezza e status e adottare una strategia di marketing basato su cause che sono alla portata dei Millennials e Gen Z americani:

Mentre i Boomer sono sempre stati disposti a concedersi il lusso di acquistare vini costosi per via del loro potere di acquisto, i Millennial e Gen Z saranno consumatori di vino meno propensi a mostrare la loro ricchezza avendo vissuto la crisi finanziaria e una pandemia. I nuovi consumatori americani di vino sono più interessati alla giustizia sociale e a questioni sanitarie e ambientali, compreso il cambiamento climatico: il successo dell’industria del vino negli anni a venire dipenderà proprio da quanto le aziende negli USA saranno disposte a riconoscere ciò che è importante per Millennials e Generazione Z.

I valori sociali dei brand del vino sul mercato USA condizionano le decisioni di acquisto dei consumatori americani

In realtà i valori delle aziende vinicole sono già in linea con i valori dei Millennials: è il momento di promuovere i valori nascosti dell’industria del vino negli Stati Uniti

I trend di consumo delle nuove generazioni di consumatori degli Stati Uniti sono influenzati dai seguenti valori:

Il fatto degno di nota è che in realtà i valori delle aziende del settore vinicolo USA sono sempre stati in linea con quelli dei Millennials (e della Gen Z che ha appena iniziato a consumare bevande alcoliche). Principi come la sostenibilità, l’agricoltura biologica, il kilometro zero, l’utilizzo dei prodotti della terra sono esattamente quello che i giovani consumatori americani cercano nei brand che acquistano. Semplicemente, le aziende vinicole negli Stati Uniti non sono mai state abbastanza chiare da mostrare che molti dei loro valori già rispecchiavano quelli della nuova target audience.

Qual è la strategia più conveniente per vendere vino ai Millennials americani? Mettere in risalto con il marketing le cose che l’azienda fa ogni giorno per produrre il suo vino

I nostri consigli per incrementare le vendite di vino negli Stati Uniti sono i seguenti. Oltre a essere chiari sui valori sociali dell’azienda negli USA, è importante elencare gli ingredienti del vino e inserire i valori nutrizionali in etichetta: i consumatori più giovani lo apprezzeranno e il brand guadagnerà un’ottima reputazione sul mercato americano. In secondo luogo, evidenziare gli sforzi aziendali per contrastare la crisi climatica e le strategie messe in atto per ridurre l’impatto ambientale.

C’è un motivo se in America i Millennials sono attratti dai vini naturali e dai metodi di produzione tradizionali. Queste nicchie del settore vino USA soddisfano molti dei bisogni dei consumatori tra 26 e 40 anni e hanno dimostrato il fascino che esercitano sul pubblico americano rispetto ai competitor.

Insomma, il vino che vogliamo vendere negli Stati Uniti può essere un prodotto di lusso o un prodotto di massa. Quello che conta è che le aziende del vino comincino a rivolgersi davvero al consumatore americano più giovane e ai suoi valori per far crescere il proprio business negli USA a lungo e al meglio.

Articoli correlati

Strategie di vendita vino italiano negli Stati Uniti
Altri settori del mercato Americano

Il mercato americano del vino

Il mercato USA offre ancora opportunità per esportare e vendere vino

vedi
Messa a norma FDA
Servizi per l'export

Messa a norma FDA

ExportUSA esegue tutti i servizi di messa a norma FDA. Curiamo la compliance di prodotti alimentari, cosmetici, dispositivi medici, e integratori alimentari

vedi
Nuovi formati ammessi in America
News e Media

Il mercato americano del vino e degli alcolici: autorizzati nuovi formati

La TTB [Alcohol and Tobacco Tax and Trade Bureau] aggiunge nuovi formati di imbottigliamento per la vendita di vini e liquori sul mercato Americano

vedi