+39 0541-709073

Millennials e consumo di vino negli Stati UnitiI Millennials [ovvero la fascia dei consumatori che e’ diventata maggiorenne agli inizi del muovo millennio] stanno cambiando il modo in cui viene venduto e consumato il vino negli Stati Uniti d’America


La storia e le origini di un vino diventano più importanti della classica scala di 100 punti, la connessione personale diventa rilevante per la scelta del vino tra le generazioni più giovani negli Stati Uniti. Più importante dell’opinione di un critico o di un sommelier specializzato


La preferenza di consumo del vino dei Millennials li sta allontanando dalla scala di 100 punti spesso usato dai rivenditori di vino e dai ristoranti in America. Come sostengono molti di loro: “Non voglio comprare una costosa bottiglia di vino solo perché e’ piaciuta ad un critico”

Solo il 17 per cento dei Millennials americani tiene in conto le opinioni degli editorialisti del vino quando si tratta di acquistare una bottiglia di vino oppure di ordinarne un bicchiere al ristorante.

Alcuni sommelier lamentano questa tendenza di consumo dei Millennials e li vedono come una generazione che non ha sviluppato un adeguato apprezzamento per i migliori vini in commercio.

Altri invece sono più entusiasta per il cambiamento, sottolineando che la loro mancanza di dipendenza da norme stabilite e percezione critica dà ai ristoranti l'opportunità di sviluppare la loro liste vini senza dover includere le bottiglie “che non possono mancare", come un Napa Cabernet o un Sauvignon Blanc della Nuova Zelanda.

I Millennials spendono meno per il vino rispetto ai bevitori più anziani, con il 79 per cento di bevitori regolari che scelgono gamme di vino che vanno dai $10 ai $15. I Millennials sono molto più aperti all’idea di provare nuovi vini e lo fanno al ristorante ordinandolo a bicchieri [86 per cento degli intervistati]

Si tratta di un’ottima opportunità per produttori di vini di nicchia di cui l’Italia e’ ricca. La comunicazione e la raccomandazione del ristorante diventa fondamentale per vendere vino alle nuove generazioni di consumatori in America. Raccontare la propria storia e creare una connessione personale e’ il fattore critico di successo per vendere vino negli Stati Uniti ai nuovi consumatori Millennials a patto di avere un prezzo di vendita alla bottiglia tra i $10 ed i $15.

Articoli correlati

Cambiamento dei modelli di consumo in America
23 February 2018

Il ruolo dei Millennials nelle vendite, ecommerce e comunicazione sul punto vendita in America

In America il ruolo dello Smartphone nell'influenzare le decisioni di acquisto sul punto vendita si sposa con l'importanza di avere un sito mobile friendly ed una comunicazione incentrata sui Millennials