+39 0541-709073

Stick-on beauty negli USA: il make-up trend più facile dell’estate arriva dall’America

Il nuovo trend americano dell’estate 2021 nel settore beauty USA sono gli adesivi per il makeup

Si tratta di adesivi specifici e pronti all’uso per ricreare look complicati, ma anche per decorare in maniera divertente viso e unghie

Già amatissimi ai Coachella festival, per le consumatrici americane gli adesivi beauty erano accessori occasionali da look scenografici ma ora le cose stanno cambiando negli USA

L’apripista è stata l’attrice e pop star americana Olivia Rodrigo, che nella copertina del suo album d’esordio compare con volto e lingua ricoperti da stickers colorati di svariate forme. Così, mentre le sue canzoni sono diventate il sottofondo di milioni di video TikTok, il suo viso ricoperto di stickers ha dato il via alla stick-on beauty mania negli Stati Uniti.

Questo trend si inserisce nella macrocategoria dell’indie make-up, una tendenza molto amata dai Gen Z. I tocchi di colore fluo, gli effetti olografici e le geometrie sono un modo audace per rompere le regole ed esprimere la propria personalità. Bellissimi quanto difficili da creare, questi look non sono proprio da principianti. Adesso, però, grazie agli sticker i look più difficili da riprodurre sono proprio alla portata di tutti i giovani americani.

Chi vuole inserirsi nel mercato cosmetico americano non può più prescindere dalle inclinazioni di consumo dei Gen Z negli USA

I brand americani che hanno riscosso il maggior successo sono quelli che hanno imparato a parlare alle generazioni di consumatori più giovani degli Stati Uniti

In poche parole i Gen Z americani cercano la verità. Non stupisce quindi che siano loro i consumatori target dei beauty brand negli USA che producono e vendono adesivi per il makeup.

In particolare, le aziende italiane che operano nel settore beauty negli Stati Uniti dovrebbero essere in sintonia con le peculiarità dei Gen Z americani quando creano le strategie di marketing, prima fra tutte l’idea di consumo come espressione dell’identità.

La vera rivoluzione della stick-on beauty è infatti la possibilità di ricreare look unici con semplicità. Basta appoggiare l’adesivo sulla pelle, tamponare e il gioco è fatto. E anche se è l’audacia la parola d’ordine dell’estate 2021 in America è possibile acquistare sticker meno appariscenti a seconda di chi si vuole essere quel giorno.

Per entrare sul mercato americano ed essere rilevanti, le aziende italiane negli USA possono individuare gli spazi bianchi interni al settore beauty

La strategia del 2021 dei brand USA: rendere la bellezza “minimal optimal”

Significa permettere ai consumatori americani di ottenere la massima qualità con il minimo sforzo, massimizzare il loro tempo per non sprecarlo davanti allo specchio.

Il brand più chiacchierato in America oggi è SimiHaze Beauty. I loro sticker coloratissimi e ultrafunzionali vengono venduti in un libro impaginato che include diverse forme e colori.

Anche Doniella Davy, makeup artist di un teen drama che ha sdoganato il makeup olografico, ha creato la propria linea di beauty stickers per FaceLace. Il punto di forza della linea è che valorizza il no-gender del makeup: una mossa lungimirante dato che il brand si rivolge alla generazione che più di tutte richiede definizioni meno rigide del genere e della bellezza.

In America gli sticker anti-imperfezioni uniscono l’utilità e il fashion

Oltre alle strisce metalliche e cangianti e agli adesivi scherzosi di Olivia Rodrigo, i Gen Z americani stanno acquistando le patch anti-imperfezioni che decorano e curano la pelle allo stesso momento. Si tratta di stelle, cuoricini e fiori che curano l’imperfezione senza seccare o irritare la pelle. Possono essere usati di notte come qualsiasi altro cerotto antibrufolo ma anche di giorno.

In questo caso parliamo di prodotti medicali e non di semplici cosmetici, e quindi è necessario essere in conformità con le leggi riguardanti l’importazione dei medicinali negli Stati Uniti per vendere patch antibrufoli.

La stick-on beauty mania nel settore beauty degli USA è già molto apprezzata dai giovani americani e il suo successo è destinato a crescere anche fuori dalla fucina statunitense dei trend

È perfettamente in linea con le esigenze della Gen Z, una generazione molto impegnata, che ama la praticità ed è abituata ad avere tutto subito. Se i teen e giovani adulti americani possono risparmiare minuti preziosi lo fanno senza esitare, però guai a non esprimere la propria essenza originale e creativa.

Articoli correlati

I giovani americani rivoluzionano il mercato cosmetico negli USA
30 June 2021

Millennials e Gen Z americani sono i motori trainanti dei beauty trend USA

Le giovani generazioni di americani stanno rivoluzionando il mercato cosmetico post-pandemico statunitense

Esportare e vendere prodotti beauty negli Stati Uniti
21 July 2021

I consigli per esportare e vendere prodotti cosmetici negli Stati Uniti d'America

Gli Stati Uniti sono uno dei mercati più floridi per le aziende italiane del settore beauty. Oggi aprire un ecommerce è l'unica soluzione praticabile per chi vuole entrare con successo nel mercato americano

Importare prodotti cosmetici negli USA
15 March 2021

FDA - Pratiche importazione cosmetici negli Stati Uniti

Per importare cosmetici negli Stati Uniti è necessario che il prodotto sia a norma con quanto previsto da FDA per la vendita di prodotti cosmetici in America