La FDA può rifiutare l'importazione di prodotti cosmetici negli Stati Uniti d'America qualora contengano coloranti non in regola


Bisogna assicurarsi che tutti i coloranti siano approvati dalla FDA prima di procedere con l'esportazione negli Stati Uniti



Negli Stati Uniti l'uso dei coloranti è permesso previa autorizzazione della FDA, con l'eccezione delle tinture per capelli a base di carbone-catrame che hanno un diverso regime di messa a norma

Il colore nei prodotti cosmetici è tutto, alla pari con la fragranza. Analisi della ammissibilità dei coloranti nei prodotti cosmetici da esportare negli Stati Uniti

Analisi ammissibilità coloranti nei prodotti cosmeticiNel caso il prodotto cosmetico da esportare in America contenga dei coloranti bisognerà seguire le seguenti direttive per accertarsi che siano a norma con quanto previsto dalla Food and Drug Administration:

  • Approvazione
  • Bisognerà accertarsi che il colorante sia stato approvato dalla FDA e seguire le regole su uso e restrizioni dello stesso.
  • Certificazione
  • Nel caso di alcuni coloranti è necessario ottenere la certificazione specifica della FDA. Il più delle volte la certificazione del colorante non è necessaria in quanto il produttore del colorante ha già provveduto alla certificazione del colorante per la vendita negli Stati Uniti.
  • Identità e specificazione
  • Tutti i coloranti in vendita in America dovranno essere in conformità con le regole riguardanti identità e specificazione secondo quanto previsto nel Code of Federal Regulations.
  • Uso e restrizioni
  • I coloranti potranno essere usati soltanto nei casi e nei modi permessi dalle leggi a loro pertinenti.
Se il cosmetico da importare contiene un colorante non autorizzato, potrebbe venire respinto in dogana in sede di ispezione per le operazioni di importazione.