18/02/2019

Le nuove tendenze alimentari dei Millennials stanno spingendo le vendite di gelato e dessert surgelati in America

Nuove tendenze nei gusti e consumi di gelato e dessert in USA

Il gelato “senza / privo di…” è di tendenza in un mercato che in America arriva a $28 miliardi di dollari di vendite

La nuova tendenza alimentare in America va verso il naturale ed il sano. Il gelato non sfugge a questa tendenza inagurata dai Millennials: "senza grassi" "senza zucchero" "senza coloranti artificiali" "senza conservanti" "organico" "tutto naturale" "senza coloranti".. queste sono le nuove parole d'ordine dei consumatori americani. Anche col gelato.


Da sempre associamo il gelato a qualcosa di molto zuccherato, ad una bomba calorica - e non a torto! Il gelato moderno, invece, ha una maggiore potenzialità, essendo privo (o quasi) di molte componenti: meno zucchero, meno grassi ecc...

L’industria alimentare americana sta producendo una varietà di dolci surgelati buoni ma sani, seguendo i trend alimenatari che in America vanno per la maggiore soprattutto tra i Millennials e per venire incontro ai mutati gusti alimentari dei consumatori Americani, stando alla ricerca di mercato condotta da Packaged Facts “Ice Cream and Frozen Desserts in the U.S., 9th Edition”

I gelati e i prodotti congelati rimangono tra le prime dieci categorie alimentari più vendute nei supermarket americani. Più del 85% delle famiglie americane compra gelati o sorbetti” dice David Sprinkler, direttore di ricerca di Packaged Facts “e nonostante la maturità del mercato del gelato, stiamo vedendo molti cambiamenti in termini di cosa va di moda tra i nuovi prodotti e in termini di sviluppo aziendale.”

In particolare il gelato ed altri dolci surgelati sono da tempo inclusi nel mercato dei prodotti “privi di…”. Dolci senza latticini, glassa a base d’acqua o fatta con olii vegetali di vario genere sono già da molto tempo delle alternative comuni al gelato tradizionale.

La nuova generazione di desserts privi di soia, glutine, coloranti artificiali, OGM e conservanti hanno ricevuto una calda accoglienza da parte dei consumatori in America. 

Molti scelgono questo genere di prodotti per questioni di gusto, altri per l’intolleranza al lattosio. Nell’ultimo secolo, per assecondare le necessità della dieta, i produttori di gelato hanno ridotto e/o addirittura eliminato zuccheri e grassi. Sono stati inoltre creati dei prodotti privi di latte vaccino, a causa delle evidenze emerse sull’ormone bovino della crescita BST (somatotropina bovina), che potrebbe essere una minaccia per la salute.

Molti dei gelati in vendita in America oggi hanno componenti come soia, glutine, coloranti artificiali, sapori, conservanti e ingredienti OGM anche biologici, ovvero privi di residui di pesticidi.

Questa valanga di novità e di prodotti “privi di…” aiuterà il mercato a superare le poche vendite degli ultimi anni. Packaged Facts stima infatti che nel 2016 le vendite di gelato in America e dei dolci surgelati ha avuto un fatturato di $28 miliardi e si prevede una crescita significativa del mercato dei gelati negli Stati Uniti almeno fino a tutto il 2020.

Il Progetto Specialty Food lanciato da ExportUSA aiuta i produttori italiani ad entrare nei supermercati in America con i loro prodotti saltando tutta la catena degli intermediari e stabilendo un contatto diretto con i consumatori americani. 


« indietro ]