+39 0541-709073

Le strategie di marketing per vendere alla Gen Z in America

Per essere competitivi sul mercato americano i brand italiani devono scommettere su ecommerce e social media

Il settore moda e abbigliamento degli Stati Uniti sta cambiando profondamente e i responsabili di questo cambio di direzione sono i consumatori più giovani: è la prova che i Gen Z sono la fetta di consumatori più influente all’interno del sistema economico americano.

Se brand americani come Y2K e Juicy Couture sono tornati alla ribalta dopo anni di battaglie per rimanere competitivi in un mercato saturo è perché hanno adottato delle strategie di digital marketing (e non solo). Le principali strategie commerciali che i marchi hanno sviluppato per riconquistare i consumatori degli USA includono:

Digital-first e fedeltà all’identità di marca: così i brand in America possono acquisire clienti

Conoscere intimamente lo stile di vita, i gusti, le tendenze, i valori, e i modelli di acquisto del target di consumatori è fondamentale per vendere negli Stati Uniti

Juicy Couture ha deciso di fare rebranding strategico sfruttando la notorietà di un suo pezzo iconico, cioè la tuta in velluto. Negli ultimi anni, il brand che ha reso glamour le tute ha sfruttato la patina nostalgica che lo circonda come trampolino di lancio per tornare rilevante sul mercato americano. L’azienda si è quindi espansa in nuove categorie merceologiche del settore fashion come il nightwear e ha sviluppato versioni alternative della tuta in velour, oltre ad avere lanciato linee da passerella, capispalla e tute di lusso. Del resto l’elemento differenziante di Juicy Couture è sempre stato il velluto e allontanarsi troppo dall’identità del brand avrebbe rischiato di essere controproducente.

Nel 2020 il mercato della moda è stato inoltre travolto dal fenomeno dell’athleisure e questo, insieme al trend Y2K, ha reso Juicy Couture uno dei brand di maggiore successo in America. I prodotti dei brand italiani che vogliono internazionalizzare il proprio business negli Stati Uniti devono quindi evolvere per rivolgersi a nuove generazioni di consumatori ed essere in linea con i trend di mercato senza allontanarsi da ciò che il brand rappresenta.

Come raggiungere i consumatori della Gen Z con il proprio brand in America?

Il comportamento di acquisto dei consumatori americani viene influenzato da ciò che vedono sui social media: nel caso della Generazione Z le aziende italiane devono fare marketing su Instagram e TikTok

Il lancio del sito di e-commerce di Juicy Couture ha incrementato le vendite online del brand negli Stati Uniti. Quello che è emerso è che la domanda latente dei consumatori americani era molto alta: le persone non avevano mai espresso la necessità di acquistare da Juicy Couture, eppure quando l’azienda ha sfoggiato la sua nuova veste online il tasso di conversione e fidelizzazione in America è lievitato.

È la prova evidente che ciò che i brand fanno online influenza in modo considerevole il volume di vendita sul mercato americano, a maggior ragione perché questo terreno è dominato da Millennials e Gen Z che sono i consumatori abituali delle piattaforme di e-commerce, sempre in cerca di esperienze di shopping online che gli permettano di conoscere davvero il brand.

I clienti più giovani sono inoltre attratti dai nuovi metodi di pagamento che si stanno diffondendo su tutti gli ecommerce degli Stati Uniti: per esempio, gli americani che vogliono acquistare i capi di Juicy Couture possono utilizzare il servizio “Buy Now, Pay Later” (BNPL) di Klarna, che allo stato attuale delle cose contribuisce per oltre il 16% alle vendite del sito in America.

Le aziende italiane hanno bisogno dei social per vendere negli USA alla Gen Z

Brand come Juicy Couture hanno tratto grande vantaggio dallo sviluppo della loro presenza online. I social e i siti di ecommerce sono infatti una componente vitale per le aziende che si rivolgono ai consumatori della Gen Z perché offrono mille modi per parlare con la target audience e comunicare il brand al vasto pubblico degli USA.

Se consideriamo che negli Stati Uniti oggi vivono più di 67 milioni di Gen Z non occorre continuare a spiegare l’importanza di essere online per le aziende italiane. Il digitale può offrire ai brand italiani opportunità uniche per farsi un nome in America e oggi più che mai cogliere l’occasione di raggiungere così tanti consumatori è davvero vantaggioso in termini non solo di popolarità, ma anche strategici: il caso di Juicy Couture rilanciato proprio durante l’esplosione della “Y2K Nostalgia” è solo un esempio tra mille.

Articoli correlati

Come potenziare l'esperienza d'acquisto per conquistare i consumatori americani
Andamento e sviluppi dell'ecommerce negli Stati Uniti

e-commerce per realizzare più vendite in America

Avere un ecommerce ben strutturato è fondamentale per essere competitivi nel mercato USA: ecco le aziende americane che hanno implementato servizi di semplificazione del checkout

vedi
Come conquistare i consumatori americani della Gen Z
L'impatto delle nuove generazioni sul mercato Americano

Il ruolo dell'immagine coordinata del brand nel processo di acquisto in America

Con il progressivo ringiovanimento demografico negli USA emerge che il modo in cui i brand si presentano online è determinante per vendere alle nuove generazioni di consumatori americani

vedi
Le consumatrici americane si vestono come le bambole Bratz
News e Media

Fashion trends USA: il ritorno della moda anni 2000 in stile Bratz

Il ritorno della moda anni 2000, o "stile Y2K", sta dimostrando che i trend in voga negli USA si ispirano sempre al passato

vedi
Nuove piattaforme di e-commerce per vendere in America
News e Media

Sviluppi dell'ecommerce negli Stati Uniti: la partnership di Shopify e Square con TikTok

Social Ecommerce: TikTok è la piattaforma migliore per vendere negli Stati Uniti con successo

vedi